in ,

Omicidio Maria Ungureanu, risentiti i giostrai: continuano a negare presenza ragazzi rumeni

Giunti a San Salvatore Telesino (Benevento) alcuni cani molecolari, specializzati nella ricerca di persone, del Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Firenze, di aiuto alle forze dell’ordine impegnate nelle indagini sull’omicidio della piccola Maria Ungureanu.

Ieri sono state setacciate tutte le zone frequentate dalla piccola, il luogo in cui è stata uccisa e le aree limitrofe ad esso, inclusa la sua casa. A ore si conosceranno gli esiti degli accertamenti scientifici dei Ris sui sui indumenti, e nel frattempo gli inquirenti continuano gli interrogatori di diverse persone che potrebbero essere a conoscenza di dettagli ancora non svelati sulla sera del 19 giugno giunto, quando la bimba rumena fu uccisa.

>>> LE ULTIME NOTIZIE SULL’OMICIDIO DI MARIA UNGUREANU

Risentiti i giostrai del Casertano che la sera dell’omicidio si trovavano a San Salvatore Telesino con le giostre in occasione della festa di paese: avrebbero continuano a negare la collaborazione di ragazzi rumeni pagati in nero, ragazzi che però il papà della vittima avrebbe riconosciuto, sostenendo di averli visti lì la sera prima del delitto, e verso i quali ha sollevato dei sospetti. Tre giovani che ad oggi non sono stati ancora rintracciati dai carabinieri.

Per oggi è invece previsto un altro interrgatorio a Daniel Petru Ciocan, il 21enne rumeno amico di famiglia della vittima, finora unico indagato per omicidio e violenza sessuale, che continua e proclamarsi totalmente innocente.

50 Sfumature di Nero, Jamie Dornan e Dakota Johnson mezzi nudi per 50 Sfumature di rosso [FOTO]

7 isole da scoprire in Croazia

Croazia, 7 isole bellissime: dove andare al mare per una vacanza 2016 da sogno [FOTO]