in ,

Omicidio Maria Ungureanu: tracce sospette su abiti di Daniel, accertamenti su 2 calzini

Ci sono nuove e importanti indiscrezioni sulle indagini relative all’omicidio della piccola Maria Ungureanu, la bimba rumena di 9 anni lasciata affogare nella piscina di un resort a San Salvatore Telesino la sera dello scorso 19 giugno.

Per il delitto sono indagati il 21enne rumeno amico di famiglia, Daniel Ciocan, e la sorella Cristina. A rendere fortemente compromessa la posizione del ragazzo, non solo le discrepanze nelle sue dichiarazioni sul luogo in cui parcheggiò l’auto (il Gps lo collocherebbe infatti nella scena del crimine) nella fascia oraria in cui la bimba veniva uccisa, ma anche i parziali esiti delle analisi dei Ris sugli abiti suoi e della vittima. Una traccia biologica maschile, ora al vaglio degli inquirenti, rinvenuta sugli indumenti della bambina (“Stando alle prime indiscrezioni, quelle tracce biologiche apparterrebbero proprio all’indagato”, scrive al riguardo il settimanale Giallo), ma soprattutto una maglietta di Ciocan dove sarebbero state rinvenute tracce biologiche, forse macchie di sangue, e una traccia di cera. (Fonte IlQuaderno.it)

>>> LE ULTIME NEWS SULL’OMICIDIO DI MARIA UNGUREANU

L’esame del Dna sarà inoltre eseguito su un paio di calzini sospetti, rinvenuti sulla tasca dello sportello lato passeggero della Polo di Daniel Ciocan. Calzette che l’indagato ha riferito appartenere alla sorella, ma che invece potrebbero celare nuovi determinanti elementi utili alle indagini. Il responso di tutti gli accertamenti dovrebbe arrivare la prossima settimana.

Milano coppia travolta treno

Biglietto regionale Trenitalia: dal 1° agosto 2016 novità sulla validità

bere insieme fa bene al matrimonio

L’alcol fa bene al matrimonio: bere insieme rende la coppia più felice