in ,

Omicidio Meredith, la Corte di Cassazione ha assolto Amanda Knox e Raffaele Sollecito

Dopo 10 ore di camera di consiglio, i giudici della V sezione penale della Corte di Cassazione di Roma, presieduti da Gennaro Marasca, hanno emesso il tanto a lungo meditato verdetto circa il ricorso presentato da Amanda Knox e Raffaele Sollecito, condannati il 30 gennaio 2014 dalla Corte d’assise d’appello di Firenze rispettivamente a 28 anni e 7 mesi e 25 anni per l’omicidio della studentessa inglese 22enne, Meredith Kercher, avvenuto a Perugia il primo novembre 2007. Raffaele Sollecito e Amanda Knox sono stati assolti. Confermata per Amanda la condanna a 3 anni per calunnia.

Il sostituto procuratore generale, Mario Pinelli, mercoledì scorso durante la prima udienza aveva chiesto alla Cassazione di confermare la sentenza del 30 gennaio 2014 che condannò i due giovani; di contro, l’avvocato difensore di Sollecito, Giulia Buongiorno, oggi ha ribadito la sua richiesta di annullamento della succitata condanna, senza risparmiare a fine udienza un ammonimento per i giornalisti:“Mi raccomando, nessuno scriva che Sollecito vuole fuggire perché non ne ha la minima intenzione”Raffaele Sollecito ha atteso la sentenza a Bisceglie, con la sua famiglia, Amanda Knox a Seattle, dove vive.

Striscia la Notizia tapiro d'oro

Striscia la Notizia, tapiro d’oro a Stefano Callegaro: Staffelli incontra il vincitore di MasterChef

le tre rose di eva 4

Le Tre Rose di Eva 3 anticipazioni terza puntata 1 aprile: Alessandro salva Aurora