in ,

Omicidio Meredith, Raffaelle Sollecito annuncia: “Causa ai giudici”

Omicidio Meredith, dopo la sentenza dello scorso febbraio arriva l’annuncio di Raffaele Sollecito: causa ai giudici dopo l’assoluzione per l’omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese di 22 anni uccisa a Perugia nel 2007. L’ex studente ha chiesto tre milioni di euro dopo aver scontato 4 anni di carcere. Nel 2015 Sollecito e Amanda Knox, anche lei accusata del delitto, vennero assolti in via definitiva. Sollecito aveva avviato una richiesta di risarcimento per ingiusta detenzione, negatagli però a febbraio.

—> Omicidio Meredith: tutto quello che devi sapere 

Raffaele Sollecito ha citato in giudizio, in base alla legge sulla responsabilità civile dei magistrati, nove tra pm, procuratori generali, gip e giudici di corte d’Assise d’Appello, ai quali chiede un risarcimento “per aver travisato i fatti”. La legge prevede cause “per dolo o colpa grave” e nel secondo caso è prevista la citazione anche dei giudici popolari. Il procedimento è a Genova e a dare la notizia è l’edizione locale di “Repubblica”. L’ultima parola spetta al giudice Pietro Spera al quale è stata affidata la causa. Sarà lui a decidere se coinvolgere nella citazione anche i 12 giurati popolari della corte d’Assise di Perugia e e della corte d’Assise d’Appello di Firenze.

—> Tutto sul mondo delle news con UrbanPost

La causa è a Genova perché gli ultimi giudici che hanno condannato Sollecito sono quelli della corte d’Appello di Firenze e per processi che coinvolgono magistrati toscani il tribunale competente è quello di Genova. In aula è stata citata la Presidenza del Consiglio in rappresentanza dei giudici. In caso di condanna lo Stato si rivarrà su pm, gip, giudici citati. Nel mirino di Sollecito in particolare c’è il pm Giuliano Mignini che condusse le indagini.

uomini e donne anticipazioni

Replica Uomini e Donne Witty 11 aprile 2017: ecco dove vedere la puntata

WWE RAW, Braun Strowman disintegra Roman Reigns: le immagini della terribile aggressione