in ,

Omicidio nel Nuorese, ultime news: l’assassino di Gianluca Monni ha le ore contate

Ha le ore contate l’assassino di Gianluca Monni, lo studente 19enne freddato a colpi di fucile venerdì mattina 8 maggio, ad Orune (Nuoro), mentre aspettava l’autobus che lo portasse a scuola. Diverse le piste seguite dagli inquirenti, ma la più accreditata è una: quella collegata al giallo di Nule, nel Goceano, paese distante solo 30 km da Orune, dove da mercoledì scorso è scomparso Stefano Masala, il 28enne la cui auto è stata ritrovata carbonizzata lo stesso giorno dell’omicidio di Gianluca.

Tre le persone sospettate di un coinvolgimento nel delitto, tra cui un minorenne: i carabinieri del Reparto investigativo del comando provinciale di Nuoro e quelli della compagnia di Bitti hanno concentrato l’attenzione sul gruppetto di ragazzi con cui Gianluca a febbraio venne alle mani, per via di pesanti apprezzamenti fatti alla sua fidanzata.

L’atroce sospetto degli inquirenti è che l’auto usata dal killer per fuggire con il suo complice, venerdì scorso, possa essere proprio quella in uso al giovane scomparso da Nule, una Opel Corsa di colore grigio. Se dall’analisi dei filmati delle videocamere di una banca e dell’ufficio postale – unico materiale che i carabinieri hanno potuto recuperare – si evincerà che l’auto del killer è una Opel Corsa grigia, per l’assassino di Gianluca Monni non ci sarà più scampo.

Paul Pogba

Calciomercato Juventus: Pogba tentato da un’offerta faraonica del Manchester City

moda curvy 2015

Tendenze moda 2015: la gonna lunga è l’outfit curvy friendly dell’estate, come abbinarla e cosa evitare