in ,

Omicidio Noemi autopsia: nuove indiscrezioni sull’aggressione mortale

Omicidio Noemi ultime notizie: emergono nuove indiscrezioni sull’esito dell’autopsia eseguito sul corpo della 16enne di Specchia, uccisa lo scorso 3 settembre.

Contrariamente a quanto trapelato nei giorni scorsi, la ragazzina non sarebbe stata aggredita alle spalle dal fidanzato Lucio, reo confesso del delitto, ma colpita frontalmente, con diversi pugni in faccia. Forse una lite con lui poi sfociata in omicidio. Ma perché? L’ipotesi del movente della gelosia non è stato ancora accertato, e al momento la Procura si barcamena tra indizi, sospetti e supposizioni, in attesa di accertare correttamente i fatti.

Potrebbe interessarti anche —> Omicidio Noemi news giallo Seat grigia: testimone oculare smentito dal padre di Lucio

Noemi ha certamente ricevuto una coltellata al collo dopo essere stata ripetutamente colpita in volto, come – stando anche ai racconti della madre della vittima – il fidanzato Lucio era solito fare con la 16enne, che più volte era stata vista da familiari e amici, contusa in viso, ammettere di essere stata picchiata da lui.

TUTTO SUL DELITTO DI SPECCHIA, LEGGI

A rendere difficile l’accertamento di quelle ferite il fatto che il corpo di Noemi è stato rinvenuto, su indicazione del reo confesso, solo il 13 settembre, in avanzato stato di decomposizione, completamente sepolto dai sassi che si trovano nella campana Salentina, fra Castrignano del Capo e Santa Maria di Leuca. Il volto di Noemi era sfigurato, e i medici legali avrebbero accertato i segni del violento pestaggio subito non solo sul capo, ma anche in diverse parti del corpo, soprattutto braccia e gambe. I colpi di coltello alla nuca Lucio glieli avrebbe inferti dopo averla picchiata e stordita. Una violenza inaudita che ancora non ha trovato una spiegazione.

Ora solare 2017: quando cambia? Come posizionare le lancette dell’orologio

No Mercy 2017 risultati: chi ha vinto tra Brock Lesnar e Braun Strowman?