in ,

Omicidio Noemi Durini cadavere: emergono agghiaccianti particolari su come è stata uccisa

Noemi Durini uccisa dal fidanzato: il 17enne ha infatti confessato nella tarda serata di ieri di aver assassinato la fidanzatina 16enne “perché lei premeva affinché sterminassimo la mia famiglia”. L’indagato ha cercato dunque di scaricare ogni responsabilità sulla povera vittima, che sarebbe andata all’incontro con lui, la notte dell’omicidio, armata di coltello, coltello che lui avrebbe usato per assassinarla. Noemi a suo dire avrebbe voluto uccidere i familiari del fidanzato che osteggiavano la loro relazione, ma finora di ciò non sarebbe stato trovato riscontro. Una versione, questa, che anche il padre del minorenne – indagato per concorso in occultamento di cadavere – ha rilasciato proprio ieri ai microfoni di Chi l’ha visto?.

Leggi anche: Omicidio Noemi Durini news: fidanzato reo confesso rischia linciaggio, la disperazione dei genitori in diretta tv

Dopo il ritrovamento nelle campagne pugliesi, ieri pomeriggio, del cadavere della povera vittima, emergono nuove indiscrezioni sulle modalità con le quali Noemi sarebbe stata uccisa. La giovane, in attesa che l’autopsia (che sarà eseguita non prima di sabato) ne dia contezza, aveva il cranio sfondato da una grossa pietra, uno di quei massi utilizzati per occultarne il corpo. Il suo volto era irriconoscibile, sfigurato; diverse le ferite su varie parti del corpo, anche alla gola, molto probabilmente provocate da animali selvatici, giacché il corpo si trovava lì, nelle campagne di Castrignano del Capo, vicino Lecce, da una decina di giorni. Ecco perché al momento è impossibile stabilire con precisione le cause di morte della 16enne.

Intanto il ministro della Giustizia Orlando e il Consiglio superiore della Magistratura hanno avviato un’inchiesta interna sul pm della procura per i minorenni di Lecce a cui la madre di Noemi si rivolse due volte per denunciare le percosse subite dalla figlia ad opera del fidanzato, cui non sarebbe seguito alcun provvedimento di custodia cautelare né divieto di avvicinamento nei confronti del ragazzo. Ora andrà fatta luce sulla condotta assunta in quel frangente da parte del magistrato.

Negramaro Tour 2018 Stadi

Negramaro nuovo album, annunciata la data di uscita del settimo disco!

Fabrizio Corona nuova inchiesta

Fabrizio Corona news, lettera a Verissimo: “Sono disposto a sacrificare la mia vita”