in ,

Omicidio Noemi Durini: padre vittima accusa del delitto padre fidanzato, intervengono i carabinieri

Omicidio Noemi Durini ultim’ora: il padre della 16enne uccisa dal fidanzato si è recato stamani a casa dei genitori del giovane, fidanzato della figlia, reo confesso del delitto, accusando il papà di quest’ultimo.

Secondo le primissime indiscrezioni, il padre della vittima avrebbe accusato dell’omicidio il padre del 17enne. Sarebbero intervenuti i carabinieri per sedare lo scontro tra famiglie che, com’è noto, osteggiavano la relazione turbolenta e morbosa tra i rispettivi figli minorenni, accusandosi a vicenda.

A darne notizia è la redazione online di Quarto Grado, ai quali microfoni il padre della vittima si è sfogato: “E’stato il padre del fidanzato di mia figlia ad ucciderla!” . Si ricordi che il padre del 17enne reo confesso del delitto tacendo di essere a conoscenza del fatto che la ragazzina fosse stata uccisa dal figlio, aveva inveito su di lei e i familiari, esprimendo parole di disprezzo nei suoi riguardi e accusandola di avere fatto “perdere la testa” a suo figlio. Qui i dettagli delle sue gravissime dichiarazioni a Chi l’ha visto?

Così l’Ansa sul padre del minorenne reo confesso: “Io estraneo. Mio figlio mi confessò l’omicidio martedì. Non sapevo nulla e mai avrei aiutato mio figlio a commettere un simile gesto. Lui mi ha detto dell’omicidio la sera prima del ritrovamento del corpo di Noemi e mi ha comunicato anche la sua decisione di volersi costituire ai carabinieri. Io gli ho risposto: ‘Se hai le palle ci devi andare da solo'”.

Replica Grande Fratello Vip

GFVip 2017, la profezia di Malgioglio: “Nascerà un amore”

intervista ursula franco

Morte Maria Ungureanu, per la difesa dei Ciocan fu il padre ad abusare di lei: intervista esclusiva alla criminologa Ursula Franco