in ,

Omicidio Noemi news fidanzato: pm chiede perizia psichiatrica per 17enne reo confesso

Omicidio Noemi Durini ultime notizie: il pm del Tribunale per i minorenni di Lecce, Anna Carbonara, ha chiesto un incidente probatorio a carico di Lucio, il 17enne reo confesso dell’omicidio della 16enne di Specchia.

Il giovane, problematico, assassino, infatti, nell’ultimo anno era stato sottoposto a 3 TSO in quanto affetto da gravi disturbi psichici e protagonista di diverse manifestazioni di rabbia e violenza incontrollate sfociate nel delitto della fidanzatina. Prevedibile dunque la necessità di sottoporre il giovane indagato – detenuto nel carcere minorile di Cagliari – ad una perizia psichiatrica che possa accertare la sue condizioni psichiche in vista del processo per omicidio che lo attende.

>>> Omicidio Noemi news, l’amico Fausto e il fidanzato Lucio: chi dice la verità? <<<

Il corpo di Noemi Durini era stato trovato il 13 settembre, su indicazione del reo confesso, a dieci giorni dalla scomparsa, nelle campagne di Castrignano del Capo. Era completamente ricoperto di pietre e in avanzato stato di decomposizione. La richiesta di una perizia psichiatrica avanzata dal pm è figlia della necessità di verificare la capacità di intendere e volere del giovane.

Intanto durante la trasmissione Quarto Grado, andata in onda ieri, venerdì 29 settembre, il padre della vittima, Umberto Durini, è intervenuto telefonicamente in diretta asserendo di essere disposto addirittura a perdonare Lucio, a patto che lui dica tutto quello che sa, racconti nei minimi dettagli come sono andate le cose, come e perché ha ucciso Noemi e se abbia avuto un complice nel delitto e nell’occultamento del corpo della ragazza.

Quarto Grado facebook

Quarto Grado replica puntata 29 settembre 2017: ecco dove vedere il video integrale

Referendum Catalogna 2017: Guardia Civil blocca il centro raccolta voti