in ,

Omicidio Noemi news: fidanzato presto trasferito fuori Puglia, insulti via web ai suoi avvocati

Omicidio Noemi Durini ultime notizie: non dà cenno di placarsi l’odio e la voglia di giustizia fai-da-te di tanti a Specchia e del popolo del web. Dopo le tre bombe molotov lanciate sul balcone della casa dei genitori del 17enne reo confesso del delitto, infatti, sarebbero giunte diverse minacce in rete ai legali del minorenne, che per il loro assistito hanno chiesto una perizia psichiatrica.

Diversi utenti sui social avrebbero infatti rivolto parole incresciose ed esplicite minacce agli avvocati Paolo Pepe e Luigi Rella, che difendono il 17enne di Montesardo, frazione di Alessano. In tanti hanno augurato ai legali che il medesimo dramma accadesse alle loro rispettive famiglie, sottolineando l’inopportunità di difendere il 17enne.

>>> OMICIDIO NOEMI DURINI, IL GIALLO DELLA SECONDA AUTO: C’E’UN COMPLICE? <<<

Secondo le ultime indiscrezioni i due professionisti starebbero prendendo in considerazione l’ipotesi di presentare un esposto in Procura e chiedere addirittura intervento del Consiglio dell’Ordine degli avvocati. Non solo: sarebbe imminente il trasferimento dalla Puglia del fidanzato reo confesso -ora detenuto in una struttura protetta per minori – della studentessa di 16 anni Noemi Durini. Il minore è accusato di omicidio volontario premeditato aggravato dalla crudeltà e da futili motivi.

Il 17enne reo confesso:

 

Leggi anche —> Omicidio Noemi news, trovata lettera del fidanzato reo confesso: delirio e lucidità

Intanto le indagini sull’omicidio vanno avanti: ancora è da chiarire qual è stato il movente del delitto, giacché il reo confesso ha fornito in merito versioni discordanti, parlando prima del presunto piano di Noemi, che avrebbe voluto sterminare i genitori del fidanzato, per poi addurre motivazioni legate alla sua morbosa gelosia verso le ragazza. Ignote anche le modalità con cui il 17enne avrebbe ucciso la fidanzata (le coltellate e i colpi di pietra alla testa non sarebbero stati infatti confermati dall’esame superficiale sul cadavere né dalla tac). Domani martedì 19 settembre sarà eseguita l’autopsia sul corpo della vittima.

CADAVERE DECOMPOSTO IN MARE A TRAPANI

Anticipazioni Terra! puntata 18 settembre: reportage sull’immigrazione

Replica Uomini e Donne trono classico 18 settembre 2017 dove vedere su Witty e in televisione