in ,

Omicidio Noemi news Quarto Grado: fidanzato in carcere “sereno, fa palestra e ha molta libertà”

Omicidio Noemi Durini ultime notizie a Quarto Grado: il padre della 16enne barbaramente uccisa a Specchia dal fidanzato reo confesso, in collegamento con la trasmissione di Rete 4, ha ribadito ancora una volta di essere fermamente convinto che Lucio non abbia agito da solo. Umberto Durini è altresì sicuro che il 17enne sia perfettamente lucido e in grado di intendere e di volere, vista la premeditazione del delitto che gli contesta anche il Gip, e vista la condotta adottata nella fase dell’occultamento del corpo della ragazzina, oltre che nella modalità con cui l’avrebbe adescata con l’inganno, all’alba dello scorso 3 settembre, per farla salire in auto e ucciderla.

Leggi anche —> Omicidio Noemi news fidanzato: auto lavata con candeggina dopo delitto, dove e da chi?

“Ne sono convinto con il cuore … le indagini stanno andando avanti, per cui saranno le autorità ad accertarne la verità …” – così Umberto Durini – “sono convinto che più persone siano coinvolte, lo dico e lo confermo”, ha poi ribadito, parlando di un vero e proprio ‘delitto di famiglia’. “Perché mia figlia è morta? Perché? E’ morta per niente … solo sapere perché mi darebbe un po’ di serenità”.

“Lucio stava dormendo in un casolare abbandonato (nel periodo precedente il delitto ndr), i genitori lo avevano cacciato di casa … ci siamo presi cura di lui, gli abbiamo comprato i farmaci, perché era allergico”, ha raccontato, addolorato, il papà Noemi. Durante la trasmissione si è inoltre appreso che Lucio ha ricevuto la prima visita del padre nel carcere minorile di Cagliari, dove è detenuto e dove dice di trovarsi bene e voler stare. Lo ha confermato alla inviata della trasmissione il padre, Biagio Marzo: “L’ho trovato bene, quasi non mi sembra vero. E’ molto più sereno e tranquillo … non sembra nemmeno in carcere se non fosse per quelle sbarre. Mio figlio fa palestra, lavora, fa giardinaggio, ha molta libertà  e presto inizierà anche la scuola. Ha detto che non avrebbe dovuto uccidere Noemi …”.

Omicidio Noemi news, la verità sul rapporto con Fausto: parla il padre della 16enne uccisa

Il padre di Lucio ha detto di considerare questa detenzione del figlio come una sorta di “terapia psichiatrica”, in attesa che sia eseguita su di lui la perizia psichiatrica disposta del Gip, atta a stabilire se il ragazzo è o meno capace di intendere e di volere. Al riguardo Lucio avrebbe detto: “Potete mandarmi anche cento dottori, tanto diranno tutti che sono pazzo“. Sconcertato per questa intervista Umberto Durini (“Sono senza parole per quello che ho sentito”, ha detto, affranto), il quale ha ancora una volta ribadito l’assoluta convinzione che Lucio sia “lucidissimo”.

Elezioni Francia Presidenziali oggi

Enrico Mentana a Matrix Chiambretti: “Lei fa la più solenne fesseria della storia umana”

Detto Fatto quando ricomincia

Detto Fatto anticipazioni settimanali 23-27 ottobre 2017: