in ,

Omicidio a Perugia: 40enne uccide la moglie a fucilate e si costituisce

Ancora una tragedia tra le mura domestiche, ancora un femminicidio, proprio nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Una avvocatessa di 43 anni oggi pomeriggio è stata uccisa a fucilate dal marito, che dopo averla assassinata ha confessato il delitto e si è costituito alle forze dell’ordine.

Il fatto si è verificato a Perugia, in un’abitazione sita nella zona del Bellocchio, in prossimità della stazione. L’omicida reo confesso ha 40 anni e fa l’agente immobiliare. Non è ancora ben chiara agli inquirenti impegnati nelle indagini la dinamica dell’accaduto né il movente del delitto; si è appreso tuttavia che l’omicidio sarebbe sfociato al culmine di una lite tra i due coniugi. L’arma usata dall’uomo per uccidere la moglie sarebbe un fucile a doppia canna (doppietta) di sua proprietà.

isis rivendica attentato a tunisi

Bus presidenziale esploso a Tunisi: l’Isis rivendica l’attentato

motogp valentino rossi Tas

Moto Gp, Valentino Rossi non proseguirà col ricorso al Tas: lo dice un giurato