in ,

Omicidio Pordenone, Giosuè Ruotolo sotto interrogatorio: ecco gli aggiornamenti

Giosuè Ruotolo è sotto torchio da ore: entrato stamani alle 9.50 nel Palazzo di Giustizia di Pordenone, non ne è ancora uscito. Sta rispondendo in presenza del suo avvocato, Roberto Rigoni Stern, alle domande degli inquirenti. Visibilmente teso, il militare campano questa mattina non ha rilasciato dichiarazioni ai cronisti che lo attendevano fuori dalla Procura prima che iniziasse l’interrogatorio.

Come aggiornato in diretta a Pomeriggio 5, finora non sono trapelate indiscrezioni sull’andamento del faccia a faccia tra l’indagato e gli investigatori: unica novità divulgata stamani da Il Corriere della Sera, la concreta possibilità che Ruotolo abbia cambiato la versione dei fatti data finora agli inquirenti.

Presumibilmente inchiodato dalle prove fotografiche non gli avrebbero lasciato scampo, il commilitone di Trifone sarebbe stato costretto dall’evidenza dai fatti emersi durante le indagini ad ammettere di essersi trovato, la sera del delitto, sia nei pressi della palestra Crisafulli che del Parco di San Valentino. “Non posso anticipare nulla, rilasceremo dichiarazioni alla fine dell’interrogatorio”, ha dichiarato il legale dell’unico indagato per il duplice omicidio di Pordenone, confermando da subito che il suo assistito non si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere.

settimana della moda parigi, moda primavera estate 2016, tendenze moda 2016, paris fashion week 2015, accessori

Parigi settimana della moda 2015: gli accessori più belli dalle sfilate

Pensioni 2017, pensioni anticipate, Cesare damiano lancia un appello a Matteo Renzi e a Paolo Gentiloni

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Opzione Donna, esodati e precoci, Cesare Damiano sostiene i sindacati