in ,

Omicidio Pordenone: interrogata per la terza volta la fidanzata di Giosuè Ruotolo

Rosaria, la fidanzata di Giosuè Ruotolo, ancora una volta messa sotto sotto torchio dagli inquirenti. I due sostituti procuratori, Pier Umberto Vallerin e Matteo Campagnaro, si sono infatti recati a Somma Vesuviana, paese d’ordine dell’indagato e dove la ragazza risiede, per sottoporla a quello che è stato il terzo interrogatorio per lei nell’ambito delle indagini sul duplice omicidio di Pordenone.

Come scrive il Gazzettino.it, si avrebbe ragione di credere che l’esigenza degli investigatori di risentire la fidanzata di Ruotolo, che non è indagata, sarebbe scaturita dalle nuove informazioni raccolte in sede di indagine, prime fra tutte la testimonianza della titolare di una lavanderia di Pordenone, che ha dichiarato di avere visto il militare campano insieme alla coppia di fidanzati uccisi poco prima che avvenisse il delitto.

Intanto c’è attesa per il risultato delle analisi scientifiche dei Ris, atteso entro fine mese, sui reperti sequestrati all’ex commilitone di Trifone e delle verifiche informatiche sui suoi dispositivi elettronici. La vita privata del 26enne è da mesi sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti, nessun dettaglio viene lasciato a casa. Per questo nei giorni scorsi oltre a Rosaria, sono stati sentiti anche alcuni tra i vecchi amici di Giosuè, quelli che non sentiva da anni.

Programmi Tv stasera, 3 Dicembre: È arrivata la felicità e Grande Fratello 14

Real Madrid Benitez Zidane

Real Madrid, Copa del Rey: Cheryshev gioca ma era squalificato, eliminazione a tavolino?