in ,

Omicidio Pordenone news: è giallo sulla foto trovata nel cellulare di Giosuè

Durante la quarta udienza del processo in Corte d’assise a Udine a carico di Giosuè Ruotolo, è emerso un particolare molto importante: una foto trovata sul suo iPhone 6 che ritrae Trifone Ragone e Teresa Costanza, del cui duplice omicidio ora è accusato. Perché quella foto era nel suo telefono cellulare? Nella immagine i due fidanzati uccisi brindano felici con posa ammiccante, mentre indossano dei cappelli rossi e decorati. Quella foto porta la data del 2 marzo 2015, il 17 di quello stesso mese i due verranno brutalmente assassinati nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone.

Se è vero, come dice Ruotolo, che i suoi rapporti con la coppia all’epoca dei fatti erano pressoché nulli, e se – come è emerso dalle indagini – l’ultima telefonata intercorsa tra lui e Trifone risale al novembre del 2014, perché l’imputato aveva quella foto? Gli inquirenti, rivela Il Messaggero Veneto, l’avrebbero recuperata da una chat su WhatApp. Chi l’ha inviata e perché?

Leggi anche: RISSA TRA TRIFONE E GIOSUE’, PARLANO COINQUILINI DI RUOTOLO

La foto di Teresa e Trifone trovata nel cellulare di Giosuè Ruotolo:

foto cellulare giosue ruotolo

Il mese di novembre del 2014, inoltre, in questa inchiesta ha una rilevanza molto importante: sarebbe quello il periodo in cui per la Procura l’imputato e la vittima fecero a pugni, perché Trifone aveva scoperto che fu proprio Giosuè a mandare le mail anonime moleste via Facebook alla sua fidanzata Teresa. Astio e attriti tra i due militari ex amici ed ex coinquilini, dunque. La presenza della foto in oggetto sul telefono del presunto assassino desta per questo maggiori sospetti, che ora l’imputato sarà costretto a chiarire in sede di dibattimento.

 

Una mamma per amica 8 in Italia su Netflix: come avevamo lasciato le Gilmore Girls

Replica Il Segreto 6 novembre 2016: ecco dove vedere la puntata