in ,

Omicidio Pordenone news: fidanzata Giosuè chiede patteggiamento

Clamoroso colpo di scena nel caso relativo all’omicidio di Trifone Ragone e Teresa Costanza, avvenuto a Pordenone il 17 marzo 2015 e per il quale è in carcere a Belluno dal marzo scorso il militare campano 27enne, Giosuè Ruotolo. Il difensore della sua fidanzata, Rosaria Patrone, indagata per favoreggiamento, ha infatti annunciato che è sua intenzione chiedere a settembre il patteggiamento per la sua assistita.

“È nostra intenzione chiedere l’accesso al patteggiamento, ma questo non significa che la mia assistita abbia cambiato idea sull’innocenza del proprio fidanzato di allora” – queste le parole dell’avvocato Costantino Catapano riportate su Il Gazzettino“La nostra strategia non è cambiata, non abbiamo mai parlato di accuse infondate circa le azioni esercitate nei confronti delle amiche, ma solo per il favoreggiamento nel duplice omicidio, circostanza che è ormai stata appurata anche nel corso dell’udienza del Riesame”.

>>> LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL DUPLICE OMICIDIO DI PORDENONE

In sostanza il legale ha ribadito la totale estraneità al delitto da parte di Rosaria Patrone, ammettendo tuttavia una grave “leggerezza” da parte sua, ovvero l’aver cercato di nascondere “che Ruotolo aveva attivato un profilo social utilizzando una postazione della caserma di Cordenons in cui lavorava. Per quest’unico motivo, la ragazza ha chiesto alle amiche di non farne menzione con gli investigatori, perché non voleva che la circostanza potesse creare disagio a Ruotolo”.

Clint Eastwood Donald Trump, la star di Hollywood ammette: “Stanchi della correttezza politica, voto Donald”

Replica Cherry Season puntata 4 agosto 2016: ecco dove vedere l’episodio