in ,

Omicidio Pordenone news processo, Roberta Bruzzone: “Giosuè Ruotolo ha le ore contate”

Omicidio Pordenone news processo: mancano pochi mesi alla sentenza del processo di primo grado che vede alla sbarra il militare campano Giosuè Ruotolo, accusato di aver ucciso i fidanzati Trifone Ragone e Teresa Costanza, barbaramente giustiziati a colpi di arma da fuoco nel parcheggio del palazzetto dello sport ‘Crisafulli’ di Pordenone, la sera del 17 marzo 2015.

—> OMICIDIO TERESA E TRIFONE: TUTTE LE TAPPE DELLA VICENDA SU RBANPOST 

L’imputato si dichiara innocente, nonostante una serie di indizi compromettenti rendano compromessa la sua posizione. Lo stesso Ruotolo, dopo aver negato per mesi, proprio in aula ha ammesso di aver creato il profilo Facebook ‘Anonimo Anonimo’ dal pc della caserma di Cordenons a lui in uso all’epoca dei fatti, da cui partirono una serie di mail dal contenuto molesto all’indirizzo di Teresa Costanza. Parziale ammissione, tuttavia, in quanto Giosuè ha negato di aver voluto minare la stabilità della coppia, asserendo di aver mandato i suddetti mesi solo “per mettere in guardia Teresa dai tradimenti di Trifone”.

Omicidio Pordenone news Giosuè Ruotolo: suo Dna assente in tutti i reperti

Se in aula la difesa di Ruotolo sta tentando il tutto per tutto per di smantellare i capisaldi dell’accusa, evidenziando come sui reperti in mano alla Procura non vi sarebbe alcuna traccia biologica dell’imputato, la criminologa Roberta Bruzzone si dice invece fermamente convinta che le prove della colpevolezza dell’imputato stiano emergendo di udienza in udienza, e che Ruotolo abbia “le ore contate”, destinato quindi a condanna certa.

“Alla sbarra c’è Giosuè Ruotolo, chiamato a rispondere di un capo di imputazione pesantissimo, omicidio volontario pluriaggravato, che prevede, in caso di condanna, l’ergastolo con isolamento diurno […] il processo sta confermando tutti i punti salienti dell’impianto accusatorio, lasciando ben poco margine ai legali del giovane imputato”, così la Bruzzone nella sua rubrica settimanale sul settimanale Giallo. La nota criminologa sottolinea altresì che “le ipotesi difensive alternative sono state vagliate in dibattimento e non hanno dimostrato la benché minima credibilità”.

uomini e donne news

Replica Uomini e Donne puntata 31 maggio 2017: ecco come rivedere l’episodio su Witty

uomo ucciso a palermo

Frosinone: 23enne ucciso in casa dalla convivente durante lite