in ,

Omicidio Pordenone news: sopralluogo del Ris nella casa dell’indagato

L’appartamento al secondo piano di via Colombo a Pordenone per tutta la giornata di ieri è stato oggetto di sopralluogo e verifiche da parte del Ris di Parma. In quella casa, infatti, fino a poco tempo fa abitava Giosuè Ruotolo, il militare campano indagato per l’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone. E lì abitò dal 2012 al 2014, insieme ad altri commilitoni, anche Trifone, prima di incontrare Teresa e decidere di andare a vivere con lei in via Chioggia.

Gli inquirenti hanno cercato nella casa eventuali tracce biologiche non appartenenti a Giosuè Ruotolo, e sottoposto a sequestro la sua auto, una Audi A3, dove sarebbero state trovate tracce definite “interessanti” dai Ris. Il mezzo, secondo le indiscrezioni, sembra essere molto simile all’auto segnalata da un testimone, il runner che disse di avere scorto sulla scena del crimine un’Audi che teneva i fari accesi, proprio nel parcheggio del centro sportivo Crisafulli negli istanti successivi al delitto.

Ieri è stata sentita come persona informata sui fatti la fidanzata dell’indagato, alla quale è stato chiesto di ricostruire i giorni a cavallo dell’omicidio dei fidanzati, avvenuto il 17 marzo 2015. Dalle sue deposizioni stando alle indiscrezioni non sarebbero emerse contraddizioni o elementi che possano far pensare ad un possibile coinvolgimento della ragazza nella vicenda. Ruotolo intanto si dice “tranquillissimo” e a giorni sarà interrogato. “Sono innocente, anche io voglio la verità”, ha detto a mezzo stampa l’indagato.

champions league, siviglia, llorente

Champions League, Siviglia: l’ex Fernando Llorente non figura tra i convocati

L onore e il rispetto parte quarta fb

Programmi Tv oggi, martedì 29 Settembre: Provaci ancora prof 6 e L’onore e il rispetto – Parte quarto