in ,

Omicidio Pordenone news: trovato cellulare nel laghetto di San Valentino

Trapela solo ora dalle pagine del settimanale Giallo che i sommozzatori del Ris a fine settembre, durante il sopralluogo per scandagliare le acque del laghetto del parco di San Valentino a Pordenone, non trovarono solo la pistola Beretta calibro 7.65 usata dal killer di Teresa Costanza e Trifone Ragone, bensì anche un telefono cellulare.

Si tratterebbe di un dispositivo elettronico di marca Samsung, di colore scuro, e non propriamente di ultima generazione. L’oggetto si trovava nel fondo del laghetto, a poca distanza dalla canna della pistola. Questo sarebbe un dettaglio molto importanti ai fini delle indagini perché, come testimoniato dai coinquilini di Giosuè Ruotolo, Sergio Romano e Daniele Renna, negli interrogatori avvenuti il 21 e 23 settembre scorsi, Trifone Ragone oltre ad un iPhone avrebbe avuto in uso anche un cellulare Samsung di vecchio modello e di colore scuro, pressoché identico a quello rinvenuto dagli inquirenti nel laghetto.

I carabinieri lo stanno analizzando in quanto, seppur rimasto in acqua tanti mesi, potrebbe avere conservato dati e informazioni importanti. La Procura ipotizzerebbe infatti che esistano concrete possibilità che quel cellulare appartenesse al militare ucciso insieme alla fidanzata, e possa dunque essere collegato a Giosuè Ruotolo, unico indagato per il duplice delitto. Tra circa 30 giorni si conosceranno gli esiti degli accertamenti in corso sui reperti sequestrati al militare di Somma Vesuviana, compresi quelli sulla parziale impronta digitale rinvenuta sul bossolo inesploso, rimasto nella canna della pistola rinvenuta nel laghetto.

dieta dukan, dieta dukan controindicazioni, dieta dukan in inverno, dieta dukan fa male, dieta dukan ultime notizie,

Dieta Dukan: perché non seguirla in inverno

Bologna Roma: ora diretta tv, streaming gratis 13a giornata Serie A