in ,

Omicidio Pordenone pista caserma: spunta un video, inquirenti sulle tracce del killer

 

Dopo il ritrovamento di un caricatore di pistola in fondo al laghetto del parco San Valentino di Pordenone, e la acclarata compatibilità con la calibro 7.65 utilizzata dal killer di Teresa Costanza e Trifone Ragone, nuovi importanti sviluppi nelle indagini rendono sempre più vicina la svolta del caso.

Nelle ultime ore, infatti, indiscrezioni trapelate da fonti vicine ai carabinieri parlano in maniera sempre più concreta di un “supertestimone” che avrebbe suggerito agli investigatori di cercare l’arma del delitto proprio in quel lago, distante meno di 500 metri dal luogo del delitto. Non solo, sempre secondo le indiscrezioni (al momento non confermate dalla Procura), di cui dà notizia Il Giorno, esisterebbe un video molto importante nelle mani degli inquirenti che riprenderebbe un’auto sospetta aggirarsi nei pressi della palestra Crisafulli prima dell’omicidio dei due fidanzati, e riapparire subito dopo con a bordo un militare forse collega di Trifone. Se ciò fosse ufficiliazzato dagli inquirenti, la pista lavorativa della caserma tornerebbe dunque in auge.

Della notizia ufficiosa i genitori di Teresa sono all’oscuro, si dicono tuttavia più “sicuri” dopo gli ultimi sviluppi delle indagini: “Sappiamo che si tratta solo di un primo passo, ma il fatto che qualcuno (il presunto supertestimone ndr) possa davvero essersi fatto avanti ci fa molto piacere”.

udinese vs milan, probabili formazioni, udinese vs milan tv e streaming, serie a

Udinese – Milan: probabili formazioni, diretta tv e streaming, quinta giornata Serie A

Skype in crash da stamattina

Skype fuori uso oggi: crash in tutto il mondo