in ,

Omicidio Pordenone, sospetti su altri commilitoni: le accuse dei genitori di Teresa

Il movente dell’omicidio di Trifone e Teresa va ricercato all’interno della caserma De Carli di Cordenons, a Pordenone. Ne sono convinti i genitori della ragazza siciliana brutalmente assassinata insieme al suo fidanzato Trifone Ragone il 17 marzo scorso, nel parcheggio del centro sportivo ‘Crisafulli’.

Rosario e Carmelina Costanza non fanno mistero dei loro forti dubbi e sospetti, e dopo averli esternati durante la partecipazione alla trasmissione Quarto Grado, venerdì scorso su Retequattro, hanno rilasciato alcune dichiarazioni al Messaggero Veneto per ribadire il concetto. “Tanti commilitoni di Trifone sono stati corretti, hanno collaborato fin dall’inizio delle indagini, ma siamo anche convinti che altri si siano comportati con meno coraggio e non abbiano detto tutto quello che sanno” –  ha detto papà Rosario – “Ci sono le mie dichiarazioni a verbale. Ho segnalato agli inquirenti i militari da sentire e la cui posizione, a mio avviso, avrebbe meritato un ulteriore approfondimento”.

Quello fatto dai genitori di Teresa Costanza è un vero e proprio appello, mosso dell’auspicio che chi dei commilitoni di Trifone sa e non ha ancora parlato, si decida finalmente a farlo: “Anche per rispetto della divisa che indossano li invitiamo a farlo, se ritengono di essere a conoscenza di elementi utili agli inquirenti. Temiamo che ci sia chi ancora nasconde qualcosa”.

zenzero influenza, zenzero rimedio naturale, zenzero e limone, zenzero e limone proprietà, zenzero limone e miele tisana, zenzero limone e miele, zenzero limone e miele ricetta,

Tisana zenzero, limone e miele: il rimedio naturale contro l’influenza 2016

romanzo siciliano anticipazioni

Romanzo siciliano anticipazioni: rimandata la messa in onda