in ,

Omicidio Pordenone, spunta nuova pista: ecco chi potrebbe aver ucciso Teresa e Trifone

Ci sarebbe una nuova pista al vaglio della Procura di Pordenone impegnata nelle indagini sull’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, e condurrebbe ad un gruppo di albanesi. Si tratterebbe di una banda di malviventi pestati a sangue nella notte tra il 14 e il 15 febbraio 2015 fuori dal night “Riverside” di Valvasone, vicino Pordenone, da un rumeno molto amico di Trifone Ragone e assiduo frequentatore della palestra dove il militare e la sua fidanzata Teresa trovarono la morte il 17 marzo scorso.

Il settimanale Giallo ha diffuso in merito una clamorosa indiscrezione, spiegando che gli inquirenti riterrebbero plausibile che l’assassino dei due fidanzati potrebbe essere proprio un membro della banda di albanesi che subì il pestaggio, che si sarebbe voluto vendicare del suo aguzzino rumeno punendo il suo miglior amico, ovvero Trifone Ragone.

Il killer – stando a quanto riportato da Giallo – avrebbe avuto un complice (appartenente anch’egli alla succitata banda criminale) che lo attendeva su un’auto con motore acceso, in un punto del parcheggio della palestra al riparo dall’occhio di telecamere e testimoni. L’auto sarebbe un’Audi grigia, come raccontato da uno dei testimoni chiave dell’inchiesta, e a bordo ci sarebbe stato il complice del killer, dileguatosi in pochi secondi dopo l’agguato mortale senza essere visto da nessuno.

Alvaro Morata

Juventus – Napoli: probabili formazioni e ultime notizie

The Kolors Amici 14 Stash

Amici anticipazioni semifinale del 30 Maggio 2015: Kolors e Briga già in finale?