in ,

Omicidio Pordenone ultime news: Trifone aveva un problema e lo confidò al padre

Le ultime novità inerenti le indagini sul duplice omicidio di Pordenone, in cui persero la vita i giovani fidanzati, Teresa Costanza e Trifone Ragone, non sono giunte ad una svolta. Non esiste infatti il nome di un indagato, né gli inquirenti prediligono al momento una pista investigativa piuttosto che un’altra. Si scava nella vita privata della coppia, si ipotizza il movente passionale e l’omicidio per vendetta; rimane in piedi anche la pista del traffico di sostanze anabolizzanti che ricondurrebbe al misterioso suicidio del pesista sardo Gianfranco Manconi, ma niente di più certo.

L’unica novità sul caso emersa nelle ultime ore arriva da un’indiscrezione pubblicata quest’oggi dal settimanale “Giallo”, riferita ad una confidenza che Trifone avrebbe fatto a suo padre pochi giorni prima di essere assassinato insieme alla sua fidanzata, nel parcheggio della palestra dove era solito recarsi con assiduità.

“Papà, ho un problema e sono preoccupato…”, questa la frase che il giovane avrebbe confidato al genitore. Nient’altro finora sarebbe trapelato sul motivo che avrebbe turbato Trifone. Qualcuno lo minacciava? Cosa lo rendeva irrequieto? Gli inquirenti stanno indagando in tal senso per cercare di scoprire la verità.

Calciomercato Lazio: Patric del Barcellona B in scadenza, potrebbe essere il primo rinforzo

nuova data matrimonio sara tommasi

Sara Tommasi e Andrea Dipré matrimonio: un video annuncia la nuova data