in ,

Omicidio Pordenone, ultime notizie Chi l’ha visto?: il mistero dell’identikit e la donna con il cane

Nella diretta di Chi l’ha visto?, il programma di Rai 3 condotto da Federica Sciarelli, di questa sera, 21 Ottobre 2015, la giornalista ha svelato un nuovo mistero riguardante l’omicidio di Pordenone, ovvero la morte di Teresa e Trifone. Grazie alla segnalazione di una telespettatrice e all’intervista, in diretta, della signora con il cane, la giornalista ha potuto parlare del mistero dell’identikit, lo stesso mistero lanciato anche da una delle reti locali che continua ad occuparsi assiduamente del caso e dei suoi sviluppi. Come mai l’identikit di una ragazzo, molto somigliante a Giosuè Ruotolo, girava per Pordenone da subito? Chi ha fatto fare quell’identikit?

Proprio per capire tutto ciò e per dare una risposta alla domanda posta da una telespettatrice che aveva chiesto alcuni chiarimenti in merito, Chi l’ha visto? ha raggiunto la signora con il cane, ovvero la signora Rossella che lo scorso 17 Marzo, come ogni sera, stava portando a spasso il suo fidato amico. Durante la puntata, in diretta, la signora Rossella ha quindi detto a Federica Sciarelli e a tutti i telespettatori: “erano intorno le cinque e un quarto, cinque e mezza, come ogni giorno mi reco qui in via Girolami perché in fondo alla strada c’è un parchetto dove posso lasciare senza guinzaglio il cane …” per poi aggiungere, incalzata da Federica Sciarelli con: “l’identikit l’ha fatto fare lei?”, che “volevo anche sottolineare questa cosa per renderla chiara, io sono stata chiamata gentilmente dalla questura di Pordenone, come cittadina di Pordenone non mi sottraggo a certe cose, anzi sono mamma e cerco di immedesimarmi … mi sono recata in questura siccome questa persona l’ho vista all’imbrunire, un lampo di secondo, mi è rimasto impresso il berretto e l’accento napoletano … posso dire il perché …. perché mio padre essendo di Napoli …”.

A questo punto Federica Sciarelli ha chiesto alla signora Rossella come mai avesse sentito l’accento napoletano del ragazzo di cui poi ha aiutato a fare l’identikit e quest’ultima le ha risposto di aver parlato con lui, un breve scambio di battute fra due persone che si incontrano sulla stessa strada: “mentre camminavo con il cane, questa persona mi ha detto è dura la vita … e poi … Bisogna andare avanti”.

Squadra Antimafia 8 Replica 4 novembre 2016

Squadra Antimafia 7 anticipazioni ottava puntata 28 ottobre: Cantalupo assetata di vendetta

calciomercato Inter Touré

Manchester City – Siviglia 2-1 video gol, sintesi e highlights Champions League