in ,

Omicidio Pordenone: ultime notizie scarcerazione Giosuè e terza persona sospetta

Giosuè Ruotolo oggi davanti ai giudici del tribunale del Riesame di Trieste per l’udienza in cui si decide sulla sua eventuale scarcerazione e trasferimento ai domiciliari, come richiesto dal suo legale, Roberto Rigoni Stern. L’udienza in questione è iniziata alle 9,30 di stamani, poco dopo l’arrivo al palazzo di Giustizia del militare campano, accusato dell’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, ed è tuttora in corso, nella stanza n. 271.

La decisione dei giudici dovrebbe arrivare entro la tarda serata di oggi. In udienza sarà valutata anche la posizione di Rosaria Patrone (non presente in aula), ai domiciliari con l’accusa di favoreggiamento, che in caso di esito favorevole potrebbe presto tornare in libertà. Ruotolo all’arrivo in tribunale oggi è apparso molto teso e provato, accigliato, non ha mai alzato lo sguardo.

Intanto si fanno sempre più consistenti le indiscrezioni secondo le quali ci sarebbe una terza persona attenzionata dagli inquirenti (oltre ai due indagati di cui sopra), qualcuno presente sulla scena del delitto e presto indagato: “La Procura di Pordenone ha stralciato diverse pagine del fascicolo relative all’omicidio di Trifone e Teresa per ulteriori attività di indagine nei confronti di altro soggetto”, scrive infatti il settimanale Giallo, anche se aleggia il mistero su chi possa essere questa persona. Sempre il settimanale ipotizza si possa trattare della stessa persona ritratta nella foto mostrata a Ruotolo nell’interrogatorio, per verificare se l’individuo in questione fosse un suo conoscente. Fatto che Ruotolo negò con forza.

eventi milano febbraio 2016

Musei gratis per la prima domenica del mese a Milano e Torino: torna la #domenicalmuseo

Categorie protette assunzioni 2016

Categorie protette assunzioni aprile 2016: offerte di lavoro in varie città