in ,

Omicidio Roberta Ragusa, Antonio Logli a processo il 6 marzo: i figli gli voltano le spalle

L’inizio del processo ad Antonio Logli è stato fissato per il prossimo 6 marzo. Il marito di Roberta Ragusa, scomparsa nella notte fra il 13 e il 14 gennaio di tre anni fa da Gello di San Giuliano Terme, dovrà difendersi dalle pesanti accuse di omicidio e distruzione di cadavere. L’uomo, elettricista presso la Geste e titolare di una scuola guida che gestiva insieme alla moglie scomparsa, vive una situazione familiare altamente compromessa giacché il rapporto con i suoi due figli parrebbe non essere idialliaco.

Daniele, ormai maggiorenne, e sua sorella di 13 anni, si costituiranno parti offese in giudizio. Da mesi nella loro casa vive anche Sara Calzolaio, la donna che da oltre 10 anni ha una relazione sentimentale con il loro padre, e che solo da quando Roberta Ragusa è scomparsa è venuta ‘allo scoperto’, dichiarando agli inquirenti in sede di indagine di essere stata l’amante di Logli ed ora la sua compagna e convivente.

=> leggi tutto sul caso Roberta Ragusa

Da mesi si rincorrono moltissime voci sulla cattiva qualità del rapporto costituitosi tra la donna e i figli di Antonio e Roberta, che parrebbero essere astiosi e problematici. E la decisione dei due ragazzi di costituirsi parte offesa al processo contro il loro papà ne avvalorerebbe l’attendibilità. I figli di Logli hanno dovuto fare i conti con la scomparsa improvvisa della loro adorata mamma, amorevole e sempre presente, ed accettare l’idea che la donna con la quale il loro padre la tradiva era la baby sitter Sara Calzolaio. Un vero trauma per questi ragazzi, e una situazione familiare impostagli davvero fuori da ogni ‘normalità’.

Guerrina Piscaglia ultime notizie

Guerrina Piscaglia, ultimi aggiornamenti: Padre Gratien incastrato dai cellulari e dal computer, ecco perché

Epifania 2015 falò foghere casere pignarul pan e vin Tarcento pignarul grant Padova

Epifania 2015 falò, foghere, casere, pignarul, pan e vin: dove vederli