in ,

Omicidio Roberta Ragusa: il processo ad Antonio Logli inizierà il 6 marzo

Antonio Logli si è recato insieme al figlio, ormai maggiorenne, al comando provinciale dei carabinieri dove gli è stata notificata la richiesta di rinvio a giudizio perché accusato di avere ucciso sua moglie Roberta Ragusa, dopo un lite, nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Il figlio di Logli e Roberta sarà una delle 16 parti offese al processo, insieme a sua sorella 13enne, 5 zii e 9 cugini di Roberta, secondo quanto riferito oggi dall’Ansa.

Il processo ad Antonio Logli si aprirà con l’udienza preliminare fissata per il 6 marzo alle 9,30 dinnanzi al Gup, Giuseppe Laghezza. L’atto, predisposto dal sostituto procuratore Aldo Mantovani e dal procuratore della repubblica Ugo Adinolfi, è stato notificato al figlio di Logli che ieri alle 14 sì è recato insieme al padre nella caserma dei carabinieri di Pisa per incontrarsi con i militari del nucleo investigativo. In attesa che si svolgessero le formalità del rito, suo padre, Antonio Logli, lo ha aspettato in sala d’attesa.

Seguici sul nostro canale Telegram

ultimissime news roma

Roma-Milan 0-0 video gol, sintesi e highlights

Legge di stabilità

Legge di stabilità: il Senato dà il via libera, il 7 gennaio toccherà all’Italicum