in ,

Omicidio Roberta Ragusa: tutti gli indizi che incastrano Antonio Logli

Per la Procura di Pisa, il quadro è chiaro: sarebbe stato Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, a fare sparire la moglie la notte del 14 gennaio 2012. Per gli inquirenti l’uomo, desideroso di vivere liberamente il suo rapporto con l’amante Sara Calzolai, avrebbe costretto “con violenza la moglie Roberta Ragusa a salire in auto”, per poi ucciderla freddamente e  occultarne il corpo. L’atto di chiusura delle indagini sulla scomparsa della mamma di Gello è stato notificato per conto del procuratore Ugo Adinolfi ed il suo sostituto Aldo Mantovani al legale di Logli a settembre, ed i figli si costituiranno parte offesa nel processo previsto per il 6 marzo. Contro l’uomo, unico sospettato per la sparizione della donna, graverebbero pesanti indizi.

Secondo l’accusa, quanto raccontato da lui in sede di interrogatorio, sarebbe frutto del mendacio, e per coprire le sue menzogne avrebbe cercato di screditare tutti i testimoni. Per fare ciò, avrebbe simulato le circostanze del loro racconto per capire se ci fossero punti deboli, lo testimonierebbero le numerose intercettazioni ambientali ed il Gps installato sull’auto di Logli, che ne avrebbe registrato tutti gli spostamenti. Il supertestimone Loris Gozi, in sede di incidente probatorio, ha affermato di aver riconosciuto nell’uomo a bordo di una macchina accostata sul ciglio di una strada nei pressi della sua abitazione, quella notte, Antonio Logli, e di avere visto litigare l’uomo e la donna .

Il 25 gennaio 2013, due giorni dopo dopo che i media hanno reso pubblica la notizia della testimonianza, Logli, è andato proprio in quella strada, per percorrerla facendo tutta una serie di operazioni piuttosto anomale, basate su dettagli che Logli non poteva conoscere a meno che non avesse saputo qualcosa di quella notte. La simulazione sarebbe avvenuta intorno alle 18.15, proprio quando il buio era già calato. E’ molto strano che Logli sia è andato a verificare le condizioni di visibilità nella via del testimone e dei suoi familiari, accompagnato da un amico, al quale avrebbe dato indicazioni precise su cosa fare, se non sapeva neppure cosa Gozi avesse dichiarato a verbale..

 

Fedez

Fedez irriconoscibile in discoteca: giallo sulle foto tolte da Facebook

Genova bimbo di 2 mesi in coma

Genova: bimbo di 2 mesi in coma dopo misteriosa caduta dal divano, sospetti sui genitori