in ,

Omicidio Sara Di Pietrantonio, il messaggio all’amica sette giorni prima di morire: un delitto che si poteva evitare?

Omicidio Sara Di Pietrantonio: Quarto Grado diffonde in anteprima il contenuto di un messaggio audio inviato dalla vittima ad un’amica su WhatsApp, in cui si confida con lei raccontandole di un’aggressione verbale subita da parte dell’ex fidanzato che sette giorno dopo quell’episodio l’avrebbe strangolata e data alle fiamme.

Nella nota audio risalente a circa una settimana prima del delitto, la giovane racconta delle minacce ricevute da Vincenzo Paduano, che a breve sarà processato per omicidio premeditato, dopo che questi l’aveva vista, a seguito dell’ennesimo litigio, in compagnia di un amico.

Ecco il contenuto di quella disperata confidenza all’amica: “Il panico proprio… È sceso facendo il pazzo come sempre… Io mi sono incazzata e ho detto “guarda, vattene!”… “e no, adesso mi devi dire cosa stavate facendo!”… “guarda, stavamo parlando. Comunque sia, non è qualcosa che ti interessa”. Ha continuato così finché, ad un certo punto, ci ha insultati tutti e due e se n’è andato… E poi mi ha richiamato lui… Stavo andando a casa e mi fa: “Io ti rovinerò la vita! A te e a lui, perché tu devi soffrire quanto hai fatto soffrire me”.

The Vampire Diaries, Paul Wesley e Phoebe Tonkin si sono lasciati: il motivo

Aggiornamento WhatsApp iOS e Android 2017: l’introduzione della pubblicità nelle chat private