in

Omicidio Serena Mollicone news: sul corpo la prova che inchioda i carabinieri indagati? I Ris tornano in caserma

Omicidio Serena Mollicone ultime notizie: “Microparticelle di vernice trovate sul corpo di Serena nel corso dell’autopsia”, i Ris sono entrati nella caserma di Arce  (Frosinone) dove viveva uno dei cinque indagati per verificare se siano compatibili con la vernice sui muri nell’appartamento. I Ris in queste ore hanno dunque effettuato un nuovo sopralluogo nella caserma dove sarebbero avvenuti i fatti, al fine di condurre ulteriori accertamenti prima della conclusione delle indagini sull’omicidio di Serena Mollicone.

Gli esperti dello speciale reparto dell’Arma unitamente insieme ai colleghi del Reparto Operativo Provinciale di Frosinone sono alla ricerca di ulteriori elementi per rafforzare la testi dell’accusa, e che dovranno poi essere comparati con le particelle di materiale rinvenuto sugli abiti e sul corpo della giovane assassinata il 1° giugno 2001 e ritrovata senza vita solo due giorni dopo, nel boschetto di Fonte Cupa ad Anitrella.

Serena Mollicone news morte

Leggi anche: Serena Mollicone news, ecco perché è stata uccisa: andò nella ‘tana del lupo’

Lo scorso 13 dicembre, dopo la notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati di un secondo carabiniere oltre all’ex maresciallo dei carabinieri di Arce, Franco Mottola, la moglie e il figlio Marco, arrivò a conferma che vi sarebbe un quinto indagato per il delitto di Arce, ovvero un altro carabiniere accusato di favoreggiamento. Le indagini sono condotte dal procuratore capo Luciano d’Emmanuele e il sostituto procuratore Maria Beatrice Siravo che da tempo, in collaborazione con il magistrato Alfredo Mattei che si è occupato della parte inerente il suicidio del brigadiere Santino Tuzi, intendono andare a fondo in tutta questa vicenda. Durante il nuovo sopralluogo erano presenti in caserma gli avvocati dei cinque indagati e i consulenti di parte.

I Casino Online in Italia sono veramente sicuri?

Mario Bozzoli news, nipote indagato nei guai: ex fidanzata lo accusa “Voleva uccidere lo zio”