in

Omicidio Stefania Crotti, fermata ex amante del marito: per ucciderla usati martello e tenaglie

Stefania Crotti, 42enne moglie e madre di una bambina di 7 anni, sarebbe stata assassinata dall’ex amante del marito, Stefano Del Bello, che sarebbe risultato estraneo alla vicenda. Era stato lui, nel pomeriggio di giovedì scorso, a denunciare la scomparsa della donna non solo ai carabinieri ma anche attraverso un appello su Facebook. E proprio lui ieri mattina ha effettuato il riconoscimento del corpo semi carbonizzato rinvenuto da un ciclista nelle campagne di Erbusco, nel Bresciano. Stefania portava la fede nuziale al dito e il tatuaggio sul sul polso che entrambi si erano fatti circa un mese fa, dopo aver deciso di ricucire i loro dissidi di coppia e provare ad andare avanti.

Sì, perché la scorsa estate i coniugi avevano avuto una crisi e lui aveva frequentato un altra donna. Pentitosi, l’uomo aveva interrotto la relazione e, ricevuto il perdono di Stefania, insieme avevano deciso di andare avanti, di riprovarci. Ed è allora che, secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, sarebbe entrata in scena la ex amante di Stefano Del Bello. La donna – 44 anni, separata e madre di tre figli – non avrebbe mai accettato la sua decisione né si sarebbe arresa dinnanzi alla riappacificazione di coppia. Sarebbe stata lei, secondo gli sviluppi investigativi delle scorse ore, ad uccidere quella che lei considerava la sua rivale in amore. E, contrariamente a quanto trapelato ieri, avrebbe agito da sola. Avrebbe assassinato Stefania a martellate nel suo garage (dopo averla attirata con un pretesto) poi si sarebbe sbarazzata del corpo laddove è stato rinvenuto, dopo avergli dato fuoco. L’auto della vittima era stata ritrovata fuori dall’azienda dove lavorava come ragioniera a Cenate Sotto, nella Bergamasca.

Come la vittima, anche la presunta assassina abita a Gorlago (Bergamo) non molto distante dalla abitazione di Del Bello, ma è originaria di Rho. Indagata e interrogata a lungo, nella tarda serata di ieri, 19 gennaio, è stata posta in stato di fermo giudiziario. La donna avrebbe agito in preda all’ira ed alla gelosia. Si conferma, dunque, il movente passionale del feroce delitto. Sebbene solo gli esiti della autopsia possano chiarire con precisione le cause di morte della giovane madre, gli inquirenti reputano altamente plausibile che la vittima sia stata presa a martellate – l’arma sarebbe stata rinvenuta assieme a delle tenaglie vicino al cadavere – uccisa e poi data alle fiamme. Secondo le indagini, la donna sarebbe stata abbandonata già morta nelle campagne di Erbusco.

Leggi anche: Omicidio Stefania Crotti news indagini: ci sarebbe un fermo, coinvolta donna

 

C’è Posta per Te 2019, anticipazioni seconda puntata: ospiti e storie speciali per Maria De Filippi

Morte Mario Biondo news: c’è un indagato, la svolta tanto attesa è arrivata