in ,

Omicidio stradale, a Napoli il primo caso: era alla guida senza patente

A pochi giorni dall’entrata in vigore della nuova legge sull’omicidio stradale, nel napoletano ci sarebbe stata questa mattina la prima misura di custodia cautelare che applica i dettami del provvedimento; un uomo di 37 anni infatti avrebbe provocato un incidente in cui ha perso la vita un giovane di 28 anni mentre si trovava alla guida del suo mezzo senza patente.

L’episodio di sarebbe verificato a Somma Vesuviana nella serata di sabato scorso, quando il trentasettenne ha avuto uno scontro frontale con un’altra vettura: nell’incidente ha perso la vita l’uomo che conduceva l’altro mezzo e sono rimasti feriti i due bambini che viaggiavano con lui. I carabinieri hanno subito avviato le indagini per accertare quanto accaduto e quello che emerso ha aggravato ulteriormente la posizione dell’uomo.

Colui che ha provocato l’incidente infatti si trovava alla guida senza patente, dopo che la licenza gli era stata revocata nel 2011; inoltre il suo veicolo era privo di revisione e stava procedendo al doppio della velocità consentita su quel tratto di strada. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari per omicidio stradale.

fb advertising

Facebook login: disattivare le richieste ad app e giochi

strage bruxelles news

Attentati Bruxelles, rilasciato Faycal Cheffou: è caccia al terzo terrorista