in ,

Omicidio – suicidio a Trento: i due si stavano lasciando

Una foga omicida si era consumata a Trento nella giornata di ieri, quando un uomo ha ucciso la compagna e la figlia di lei per poi suicidarsi, buttandosi giù dalla tromba delle scale.

L’allarme era stato dato da alcuni vicini, impauriti dalle urla delle donne. Non è ancora stato trovato un movente certo, ma gli investigatori avrebbero trovato due lettere, scritte dall’uomo, in cui l’omicida parlava dell’imminente rottura con la compagna. I due infatti erano sul punto di lasciarsi. Dai parenti e amici emerge tuttavia che la coppia si stesse per dividere senza troppi problemi. Resta dunque da capire se l’atto dell’uomo fosse legato ad un sentimento di gelosia.

Sono stati inoltre identificati i nomi delle tre vittime, si tratta di Claudio Rampanelli, 63 anni, che ha ucciso Laura Simonetti, 53 anni, e a Paola Ferrarese, 27 anni, nella casa dove vivevano insieme.

Pier Carlo Padoan ministro dell'Economia firma per Opzione Donna

Riforma pensioni 2015 ultime novità: Padoan lavora alla Quota 41, pensione anticipata e penalizzazioni

IoLavoro 2015

IoLavoro 2015 Torino: date, novità e informazioni per le aziende