in

Omicidio Teresa e Trifone: la ex fidanzata di Ruotolo patteggia 10 mesi di reclusione

Omicidio Teresa e Trifone news: la ex fidanzata di Giosuè Ruotolo ha patteggiato 10 mesi di reclusione, con la sospensione condizionale, per false informazioni ai pm e favoreggiamento nei confronti di Ruotolo. Lo riportano i media locali. La giovane a processo ha detto di aver commesso un errore per amore e di non aver mai sospettato nulla in merito al possibile coinvolgimento del fidanzato nel duplice delitto.

omicidio pordenone news

Maria Rosaria Patrone, 28enne di Somma Vesuviana (Napoli), all’epoca dei fatti era fidanzata con il militare, ex commilitone e coinquilino di Ragone condannato all’ergastolo in primo e secondo grado per l’omicidio dei due fidanzati, avvenuto nel parcheggio del Palasport Crisafulli di Pordenone. La giovane nel corso dell’inchiesta aveva sollecitato alcune amiche affinché non rivelassero l’esistenza di un falso profilo Facebook – ‘Anonimo anonimo’ – creato da Giosuè per molestare Teresa, affinché lei lasciasse Trifone. Profilo che secondo gli inquirenti è stato l’humus nel quale è nato il movente del duplice delitto.

omicidio pordenone news processo

Le ipotesi di favoreggiamento nei confronti della Patrone erano legate anche alla cancellazione di alcuni messaggi (alcuni dei quali deliranti) scambiati con l’allora fidanzato. L’accusa di false informazioni risale a quando la donna fu sentita nella caserma dei Carabinieri di Pordenone e affermò che tra Trifone e Giosuè non c’era mai stato alcun attrito. Circostanza, quest’ultima, smentita clamorosamente dalle indagini, che hanno invece rivelato essere avvenuto uno scontro fisico e verbale tra i due commilitoni alcuni mesi prima dell’omicidio. Trifone, scoperto l’autore delle chat moleste, aveva smascherato Giosuè minacciandolo di denuncia. In quel caso Ruotolo avrebbe visto sfumare l’ipotesi di una carriera nella Guardia di finanza e da allora, sempre secondo la ricostruzione dei giudici, avrebbe covato odio mortale per Trifone fino ad arrivare ad ucciderlo quella sera del 17 marzo 2015. Giustiziata anche Teresa, testimone scomoda.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Teresa e Trifone, Giosuè Ruotolo: a processo la ex fidanzata, ecco di cosa è accusata

Maturità 2019, la storia commovente del ragazzo rifugiato alle prese con gli Esami di Stato

Giulia De Lellis e Andrea Iannone nuova coppia? Traditi da una foto