in ,

Omicido Andrea Loris Stival, ultimi aggiornamenti: pm non firma nulla osta restituzione salma

Veronica Panarello, madre del piccolo Andrea Loris Stival, resta in carcere. Lo ha deciso il Gip di Ragusa, per il quale la donna “nega l’evidenza” dei fatti. La donna, dal penitenziario, si professa innocente, ha chiesto di poter presenziare al funerale del figlio, per il quale non è ancora stato possibile fissare una data. La procura di Ragusa non ha ancora firmato il nulla osta per autorizzare la restituzione della salma del bambino alla famiglia. Di conseguenza i famigliari non sono in grado di individuare una data certa per celebrare i riti di ultimo saluto al piccolo Andrea Loris. Occorre attendere.

Lunedì, i magistrati che si occupano del caso, faranno il punto delle indagini ad una riunione indetta con il  medico legale Giuseppe Iuvara. In seguito all’incontro, decideranno se restituire o meno la salma, e quando.

Nel frattempo, la comunità di Santa Croce Camerina, si stringe attorno alla famiglia nel ricordo del piccolo Loris. Nella consueta omelia domenicale, don Flavio, il viceparroco della chiesa San Giovanni Battista di Santa Croce Camerina, ha speso parole dolci per la vittima: “Loris è in paradiso, ha un compito importante: è un angelo di Dio. Preghiamo non per lui ma preghiamo lui. […] Il male, non avrà l’ultima parola su di noi”.

Foto: ANSA

 

Valanga sul Gran Sasso: due morti in Abruzzo

Calabria

Capodanno 2015 in Calabria: feste, eventi e veglioni