in

One Direction: da Verona a Milano le directioners scatenate

Un entusiasmo incontenibile e caotico quello che si è visto nelle due trionfali date italiane del complesso One Direction, prima all’Arena di Verona e poi  al Forum Assago di Milano, tanto da fare il tutto esaurito. Idolatrati da una miriade di ragazzine sia in Europa che in America, i cinque ragazzi d’oro del teen pop anglo-irlandese, Niall Horan, Zayn Malik, Harry Styles, Liam Payne, Louis Tomlinson, non hanno deluso le loro scatenate fan italiane. Nemmeno gli scrosci violenti di pioggia a Verona hanno bloccato un vero e proprio esercito di ragazzine adoranti. One Direction

Ogni gesto della boy band ha suscitato sulle giovani platee isterismo collettivo allo stato puro, pianti e urla disperate. Una gioia incommensurabile per chi possedeva già i preziosi biglietti e la disperazione più cupa per chi non li aveva trovati, oppure non aveva voluto sborsare fino a 400 euro l’uno per comprarli in extremis.

I cinque ragazzi tutti di nero vestiti hanno dato vita, sia a Verona che a Milano, ad un evento musicale, con una scaletta fatta di motivi orecchiabili: un commento musicale ideale come sottofondo per le prime esperienze di vita. Questo è il minimo per la boy-band dell’era digitale che ha venduto 12 milioni di album e che ha avuto un miliardo e mezzo di visualizzazioni su You Tube. E interessa poco alle fan se i loro beniamini non conoscono nemmeno una parola d’italiano e bastano solo: “grazie mille” e “ciao belle” per mandarle tutte in visibilio.

 

 

Chelsea: il figlio di Turnbull segna e il pubblico lo acclama (video)

Sonisphere 2013: gli Iron Maiden tornano in Italia a giugno