in

One Direction dicono no alle nuove frontiere del bullismo cibernetico

La boy band anglo-irlandese One Direction, fenomeno musicale globale e amatissimi dai teenager, vuole inviare un messaggio forte.  Niall Horan, Zayn Malik, Liam Payne, Harry Styles e Louis Tomlinson hanno rilasciato tutta una serie di interviste sul fenomeno del bullismo e della nuova frontiera  nel web. Per questo la band ha registrato un videomessaggio, come parte della loro nuova campagna Office Depot ed intitolata “1d+Od Live.Love.Move Together Against Bullying”. One Direction against bullying

L’impegno dei cinque giovanotti usciti da “X Factor UK e diventati, in brevissimo, un vero fenomeno del nuovo pop mondiale è quello di sensibilizzare il pubblico su questo problema. Una piaga che riguarda soprattutto il mondo dell’adolescenza ma non solo e per questo, in diversi filmati, hanno espresso i loro pensieri sull’argomento.

Harry, Zayn, Liam, Niall e Louis in cinque brevi clip sono i protagonisti ed esprimono apertamente le loro idee su come affrontare il bullismo e come difendersi nella vita di tuti i giorni e anche on line. Spiegano anche come le scuole devono adoperarsi per dar vita ad efficaci politiche anti-bullismo. Zayn Malik dichiara che tutti loro vogliano aiutare il prossimo ad affrontare questa piaga sociale e come parlarne. Harry Style si esprime poi dicendo che il bullismo è un problema enorme e molte persone vittime di questo triste fenomeno hanno paura di dirlo perché si vergognano.  Louis Tomlison, in conclusione, ha ammesso che ci sono ragazzi esuberanti e coraggiosi che riescono a difendersi da soli, ma la società deve essere pronta a difendere i più timidi ed insicuri.

 

http://youtu.be/asSgylxdoIg

Mariah Carey

Mariah Carey si lussa la spalla e finisce all’ospedale: grottesca caduta dai tacchi?

Sting

Il ritorno di Sting in Italia per tre concerti a: Verona, Roma e Cattolica