in

Open Innovation, Gioin: a Napoli il quarto appuntamento per parlare di internet of things

Si terrà a Napoli il quarto appuntamento con GIOIN, Gasperini Italian Open Innovation Network, che – organizzato da Digital Magics – avrà come tema “L’internet delle cose: come cambia l’interazione fra le persone e gli oggetti”.

Nella splendida location di Palazzo Caracciolo a Napoli, GIOIN torna con il suo quarto appuntamento per parlare di Internt Of Things: startupper, imprenditori e innovatori si troveranno quindi a discutere di quale sia il ruolo della tecnologia nel cambiare l’interazione tra persone e cose, dal retail alla domotica fino al settore automotive ma anche di quale siano le possibilità di business derivanti da essa e dall’internet delle cose. Saranno Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, e Valeria Fascione, Assessore all’Internazionalizzazione, Start up e Innovazione della Regione Campania, ad aprire i dibattiti: durante la giornata, però, si alterneranno numerosi personaggi di spicco del mondo dell’innovazione e dell’imprenditoria italiana moderati da Alberto Fioravanti, Marco Gay e Layla Pavone.

Quarto di sei appuntamenti, l’evento partenopeo del 28 Settembre avrà come scopo quello di approfondire le opportunità offerte dal paradigma dell’Open Innovation, capire come fare innovazione di processo, prodotti e servizi utilizzando le piattaforme digitali e le tecnologie esterne, ma soprattutto creando sinergie con le startup innovative. L’incontro è focalizzato infatti sulla condivisione di esperienze concrete e di “case history”, che coinvolgono imprenditori e startupper che, seguendo questo modello, stanno mettendo in pratica l’Open Innovation nei loro settori.

La psicologia della Gestalt al servizio della fotografia, parte prima

sedie ergonomiche

Sedia ufficio ergonomica: 5 modelli per lo studio a casa