in ,

Operaio morto dissanguato nel Bresciano: braccio amputato da macchinario

Tragico incidente sul lavoro a Lumezzane, nel Bresciano, costato la vita ad un operaio italiano di 47 anni.

Ancora incerta la dinamica dei fatti: si è appreso che l’uomo, oggi 16 dicembre intorno alle 8 del mattino si trovava in una azienda di via Cagnaghe 8, presso la quale lavorava, specializzata nella lavorazione del calcestruzzo. Secondo quanto appurato dai carabinieri della compagnia di Gardone Valtrompia e dei tecnici dell’ex Asl accorsi sul posto, l’operaio avrebbe azionato un macchinario che trasporta il materiale usato per l’edilizia, rimanendo impigliato con il braccio sul nastro trasportatore dello stesso.

Il macchinario lo avrebbe quindi trascinato, fino ad amputargli il braccio e causargli altre gravi lesioni. Inutile il disperato tentativo dei colleghi di chiamare i soccorsi: il 47enne è morto dissanguato in pochi minuti davanti ai loro occhi. Nel drammatico incidente sarebbe rimasta coinvolta anche una collega di 43 anni della vittima, rimasta ferita.

Una Vita anticipazioni: Manuela è viva

Una Vita anticipazioni: puntate spagnole, Manuela è viva

virginia raggi

Arrestato Marra: Virginia Raggi: “Un semplice dipendente comunale”, ma c’è un precedente pericoloso