in

Opzione Donne: come funziona, chi può accedervi nel 2017, lotta per la proroga al 2018

Molti di voi avranno senz’altro sentito nominare “Opzione donna”, il regime sperimentale approvato nella Legge di Bilancio che permette alle lavoratrici di ottenere la pensione di anzianità con requisiti anagrafici più favorevoli rispetto a quelli previsti per legge a partire dal 1° gennaio 2008.

Chi può accedere a questo beneficio nel 2017? In quanto regime sperimentale, è previsto solo per le donne che hanno maturato i requisiti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2015: è quindi richiesta un’anzianità contributiva di almeno 35 anni (per le gestioni esclusive dell’AGO 34 anni, 11 mesi e 16 giorni). Secondo quanto stabilito dalla legge di Bilancio 2017, le ultime donne a poter usufruire di questa agevolazione sono quelle nate nell’ultimo trimestre del 1958 se dipendenti e nell’ultimo trimestre del 1957 se autonome.

SCOPRI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLE PENSIONI SU URBAN POST!

Come funziona il regime Opzione Donna? La condizione da accettare è il calcolo della pensione con il metodo contributivo: metodo che comporterà una decurtazione sull’assegno che oscilla intorno 25-35% rispetto all’ultimo stipendio percepito, anche se si tratta di stime molto variabili a seconda della storia contributiva del soggetto interessato. Al momento della decorrenza del trattamento la lavoratrice deve cessare l’attività di lavoro dipendente. Per saperne di più e capire come presentare domanda, fate riferimento all’informativa aggiornata sul portale Inps.

Proroga al 2018 e lotta: cosa sapere. La legge non ha previsto la proroga al 2018, chiesta con più forza dalle lavoratrici, che hanno condotto (e stanno continuando a condurre) una strenua lotta organizzandosi in comitati social (vedi intervista a una delle amministratrici del gruppo “Opzione Donna – Ultimo trimestre 1957-1958” e la più recente al “Movimento Opzione Donna”). Tra gli obiettivi, quello di sostenere le iniziative governative e parlamentari al fine di migliorare e variare misure di pensionamento anticipato a favore delle donne e monitorare i fondi residui del cosiddetto “contatore” anche per l’anno 2017 con l’obiettivo di consentirne l’utilizzo anche negli anni a venire, ampliando la platea delle beneficiarie.

In apertura: geralt/Pixabay.com

Diretta napoli-carpi dove vedere in tv

Napoli – Palermo probabili formazioni Serie A 22° giornata: molti i cambi nelle due squadre

Andrea Marcaccini Isola dei Famosi 2017

Andrea Marcaccini altezza: il modello farà impazzire le naufraghe dell’Isola dei Famosi 2017 (FOTO)