in ,

“Ora o mai più” una polemica dopo l’altra, Ornella Vanoni esplode: «Sembra “Uomini e donne”!»

Ieri sera, 24 febbraio, è andata in onda la penultima puntata di Ora o mai più, il programma di Amadeus, che piace al pubblico di Raiuno, e che «si difende» dai numeri di C’è posta per te (5.788.000 spettatori, 30,4% di share), portando a casa 3.489.000 spettatori, 17,5% di share. Non male, un risultato decisamente positivo, considerando l’enorme popolarità di Maria De Filippi e l’interesse con il quale i telespettatori seguono le sue trasmissioni. Ad Ora o mai più ieri è successo davvero di tutto: dallo scontro rinnovato tra Donatella Rettore e Donatella Milani, di cui si è parlato a lungo in settimana, al battibecco forte tra la stessa Rettore e Totò Cutugno, dalla lite tra Red Canzian e Marcella Bella, al contrasto tra quest’ultima e Orietta Berti. Insomma i coach hanno saputo tenere allegro e vivo l’interesse del pubblico con siparietti decisamente trash, che hanno portato la stessa cantante Ornella Vanoni ad esclamare ad un certo punto: «Sembra Uomini e donne!», richiamando il dating show condotto dalla De Filippi, che dall’altra parte era impegnata con C’è Posta per te. Ma andiamo con ordine.

Donatella VS Donatella, l’intervento di Toto Cutugno: «Rettore, ti devi vergognare!»

Nonostante Donatella Milani si sia più volte scusata per i toni della scorsa settimana, pur mantenendo ferma la sua posizione – «Le canzoni della Rettore mi vengono difficili!» – Donatella Rettore ha deciso di non duettare con la sua allieva. Risultato: la Milani ha cantato da sola Splendido Splendente, proponendo una versione rock del brano, a cui tuttavia non ha saputo dare un’interpretazione impeccabile. «Non ho più voglia di commentare. Ho chiesto scusa in tutti i modi. Lo so, ho avuto una reazione forte ma può capitare a qualsiasi persona!», ha spiegato la Milani, a cui la Rettore ha risposto: «Sei andata in tutti i programmi a parlarne. Per me è finita qui. Al posto tuo possono esserci altri cantanti molto più bravi di te. Non sai cantare. Io penso che lei non sia capace di cantare, per cui sta usurpando un posto ad una persona che potrebbe invece cantare al posto suo!». A questo punto si è inserito nel discorso Totò Cutugno, che ha attaccato l’interprete de Il cobra: «Vergognati Donatella. Stai offendendo una ragazza che tenta in tutti i modi di riemergere. Vergognati! Ti devi vergognare!». Eh già, perché forse Donatella Milani avrà pure qualche problema di intonazione, come le ha fatto notare anche Ornella Vanoni nel duetto successivo Ma che freddo fa, ma è altrettanto giusto dire che Donatella Rettore ama pavoneggiarsi. Per convincerla a cantare il conduttore Amadeus, apprezzatissimo su Twitter, ha dovuto sudare sette camicie. Una lezione, neppure troppo velatamente, è arrivata però da Ornella Vanoni, che per tutta la sera ha cantato pure fuori dal palco, improvvisando. Quando la voce c’è, nulla si può, non ci sono prove che tengano.

Marcella Bella furiosa con gli autori e con alcuni colleghi: «Mi avete anche fatto un danno visivo perché non avevo le luci puntate addosso!»

Da un pavone all’altro. Marcella Bella si è scontrata duramente con i colleghi Toto Cutugno, Orietta Berti e Red Canzian perché farebbero delle «strane alleanze», a danno della sua allieva Silvia Salemi. Parole grosse nel corso della serata tra la cantante siciliana e Red Canzian, che le ha detto ad un certo punto: «Di te resteranno solo le belle canzoni scritte da tuo fratello!». Una frecciatina che non è passata inosservata sui social, che hanno attaccato Marcella Bella. Quest’ultima poi è andata su tutte le furie quando Amadeus ha mostrato un filmato girato durante le prove del programma, in cui la sorella di Gianni Bella si lamentava con il direttore d’orchestra De Amicis per il poco spazio: «Devo cantare almeno un minimo! Sennò mi annoio a fare questa trasmissione. Sono venuta qui a fare cosa?». Una «coltellatina», l’ha definita Marcella Bella, la quale ha spiegato alterata: «Non sapevo di essere ripresa, non c’è la mia autorizzazione. L’avete fatto di nascosto. Questa cosa non è stata onesta da parte vostra!». Amadeus ha risposto con tutta la calma possibile: «Gli autori non fanno nulla di nascosto. Quando si viene nello studio è chiaro che ci sono le telecamere a riprendere!». Ma la replica non ha convinto la cantante che ha concluso: «Mi avete anche fatto un danno visivo perché non avevo le luci puntate addosso!», contestando proprio la scarsità della luminosità del filmato. Il malumore ha accompagnato tutta la sera Marcella Bella, che al termine della serata si è scontrata pure con Orietta Berti, chiamando in causa i biscotti di quest’ultima, che secondo Marcella Bella sarebbero opera di un panettiere. Orietta Berti, che non si è scomposta più di tanto, ha chiosato: «Se vuoi possiamo impastarli insieme, ma dovresti toglierti i brillanti dalla dita!».

Polemica «omofoba»: le parole di Ornella Vanoni

Ai telespettatori non è passato inosservata neppure la polemica omofoba sorta dopo il duetto tra Paolo Vallesi e Michele Pecora, che è stato definito da Fausto Leali e da Red Canzian come distonico, perché eseguito da due uomini. La Rettore, da cui forse ci si aspettava qualcosa di più, una replica almeno, c’ha scherzato sopra. A salvare la situazione ancora Ornella Vanoni che è intervenuta dicendo: «Questo duetto farà piacere a tanti gay ce ne sono migliaia!». D’altronde la canzone era tra le più belle di sempre: Una carezza in pugno.

Ora o mai più: chi ha vinto la quinta puntata?

A vincere la puntata di Ora o mai più Paolo Vallesi, seppur in ex aqueo con Jessica Morlacchi. Vallesi è riuscito a trionfare per l’ennesima volta grazie al televoto. A stupire il secondo posto di Donatella Milani, che la giuria dei coach aveva collocato all’ultimo. Un ribaltamento che ha gettato parecchio caos in studio. Peggio di Sanremo? Mah.

leggi anche l’articolo —> “Uomini e Donne”, Lorenzo Riccardi sceglie Claudia: la dura reazione di Giulia

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Diretta Parma-Napoli: come e dove vedere in diretta streaming la Serie A

Diretta Fiorentina-Inter: come e dove vedere in streaming la Serie A