in

Organizzare un matrimonio: come scegliere la data delle nozze

UrbanPost prosegue nel raccontarvi le tappe fondamentali per organizzare un matrimonio da favola. Quando si è da soli a preparare questo importante evento è fondamentale avere un piano preciso e occuparsi di ogni cosa con il giusto tempo e le dovute riflessioni. Come vi abbiamo anticipato, tra le prime dieci cose a cui pensare quando si organizza un matrimonio, punto fondamentale su cui spendere un po’ di tempo in più e le tutte le riflessioni del caso è la scelta della data delle nozze. Come scegliere la data in cui sposarsi? Certamente sono tanti i fattori di cui tenere conto, ognuno con la dovuta importanza. Ecco di seguito otto punti su cui dovete riflettere per scegliere con convinzione la data del vostro matrimonio.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

1- La stagione

Se non si ha già in mente una data precisa per le nozze che sia un anniversario o un giorno speciale, la prima cosa da chiedersi è in che stagione si desidera sposarsi. Ovviamente il periodo da marzo a settembre è quello più ambito per i matrimoni poiché sono moltissimi coloro che desiderano celebrare le proprie nozze con il caldo. D’altra parte però non manca chi ama il freddo, trova eccezionalmente romantica la neve e per questo motivo preferirebbe sposarsi in inverno.

2- Il budget

Il matrimonio deve essere certamente un momento indimenticabile però bisogna sempre tenere sott’occhio il budget di cui si dispone. Proprio per quello che dicevamo precedentemente sulla stagione, è chiaro che il periodo tra maggio e settembre è quello più ambito per i matrimoni e per questo motivo fornitori e location costeranno notevolmente di più rispetto ad altri periodi dell’anno. Potrebbe essere una buona scelta trovare un compromesso tra il restare nel budget prefissato e scegliere il periodo che si preferisce.

3- Il sogno

Ovviamente ci sono poi coppie che hanno già in mente una data precisa per le proprie nozze: può essere la data del loro primo appuntamento, del primo bacio, perfino quello della nascita del proprio figlio. Ciò che è fondamentale ricordare, se si desidera ardentemente una data precisa, è di partire con largo anticipo nell’organizzare il matrimonio. Non è facile infatti trovare la propria location preferita libera proprio nella data che ci si è prefissati.

4- La location preferita

Proprio a proposito di location, è bene ricordare che sono tante le coppie che, più che una data precisa, desiderano ardentemente una location selezionata da tempo. In questo caso la scelta della data del matrimonio sarà ovviamente decisa in base alla disponibilità della location (anzi delle location, quella per la cerimonia e quella per i festeggiamenti) e alla stagione che si preferisce.

https://urbanpost.it/organizzare-un-matrimonio-le-prime-10-cose-a-cui-pensare/

5- Occhio al calendario

Una volta che si ha in mente una data precisa per le proprie nozze, prima di cominciare ad organizzare il matrimonio, è bene fare qualche controllo. La data scelta cade troppo vicino a qualche festa nazionale, in qualche ponte o momento particolare dell’anno? Solitamente è meglio evitare queste date poiché per gli invitati è più difficile organizzarsi ma soprattutto perché si rischia che, nei giorni di festa, i preventivi dei fornitori lievitino esageratamente.

6- Il giorno della settimana

“Né di Venere né di Marte, non si sposa non si parte, né si dà principio all’arte”. Per i più scaramantici un occhio al giorno della settimana in cui cade la data prescelta è d’obbligo. Al di là dei riti bisogna capire se ritenete più comodo, per le vostre esigenze e per quelle di amici e parenti, che il matrimonio sia in un giorno feriale oppure nel weekend. Il sabato è certamente il più richiesto poiché permette a sposi e invitati di non dover chiedere ulteriori giorni di ferie e la giornata successiva si ha la possibilità di riposarsi ma se si vuole risparmiare certamente è meglio scegliere un giorno della settimana.

7- Il viaggio di nozze

Prima di confermare definitivamente la data del matrimonio è bene pensare anche al viaggio di nozze. Se si ha in mente infatti una meta ben precisa, bisogna tenere in considerazione di che stagione si ha bisogno per godersi al meglio la vacanza. Insomma evitate la stagione dei monsoni.

8- Un occhio di riguardo a chi arriva da lontano

Da ultimo, nell’organizzare il matrimonio e quindi nel scegliere la data, gli sposi è bene abbiano un occhio di riguardo per chi arriva da lontano. Sono tante le coppie che hanno amici e parenti sparsi per l’Italia se non all’estero. Per prima cosa è bene anticipare i tempi e avvisare, anche solo con un save the date, almeno sei mesi prima. Inoltre meglio evitare in questi casi una data troppo vicina ad un periodo di ferie: si rischia di scombussolare i piani di amici e parenti, mettendoli in difficoltà.

Giorgia oronero live 2018

Concerto Giorgia Firenze 2017, quale scaletta al Mandela Forum? Le ultimissime

Coldplay: Hypnotised Testo, Traduzione e Video del nuovo singolo della band inglese