in ,

Orgasmi terapeutici: medico condannato per violenza sessuale

Orgasmi terapeutici per curare le sue pazienti, condannato un noto medico per violenza sessuale. Il professionista, un sessantaquattrenne che lavorava nell’Unità Endocrinochirurgia e Senologia dell’Azienda ospedaliera della città di Padova e che svolgeva anche la mansione di docente associato alla Facoltà di Medicina è finito in manette per abusi sulle donne che aveva in cura.

È emerso tutto nel lontano 2006, periodo durante il quale era stato segnalato dall’azienda ospedaliera alla Procura di Padova dopo aver ricevuto diverse lamentele. Più in dettaglio, è stata una giovane paziente di 25 anni ha raccontare i fatti che accadevano all’interno della struttura, orgasmi terapeutici o, come la stessa donna ha chiarito:”Orgasmi meccanici, moderne tecniche usate – secondo il medico – in ambiente universitario a Milano“.

Queste azioni avevano lasciato confusa e basita la paziente, che ha quindi deciso di parlare. In questi giorni, però, la Corte di Cassazione ha confermato la condanna del medico a quattro anni e due mesi di carcere: la pena è stata ridotta di un mese rispetto alla condanna elargita dalla Corte d’Appello di Venezia nell’anno 2015. I giudici romani hanno corretto un errore dei loro colleghi del Veneto.

LONDRA 5 FERII AUTO PIRATA

Londra auto sulla folla: almeno 5 feriti, arrestato il responsabile

esplosione salerno

Esplosione nel Bolognese: crolla palazzina, due feriti