in

Oristano: Citymobil, il bus senza autista

A Oristano, dalla spiaggia di Torregrande, domani debutteranno per prima volta, gli autobus automatici che hanno come obiettivo l’Expo 2015. Nonostante i sindacati siano diffidenti a riguardo, i cittadini si sono affrettati e hanno prenotato tutti i posti disponibili. I posti all’interno dei due bus saranno 12. CityMobil, prima di raggiungere Milano dovrà percorrere le strade di Léon in Spagna, di La Rochelle in Francia e anche di Losanna. Il progetto, sovvenzionato dall’Ue con i fondi del Programma quadro per la ricerca e l’innovazione, ha circa 50 partner in varie aree europee. La sperimentazione sarà supervisionata dal Centro trasporti e logistica della Sapienza di Roma che per l’evento di domani si servirà della collaborazione con la MLab di Cagliari e del Comune di Oristano.

citymobile bus senza pilota

Filippo Uras, l’assessore ai Trasporti sostiene: «Questo è un progetto che rientra nella nostra idea di città sostenibile e che si affianca al grande master plan ciclo-pedonale che interessa tutta l’area vasta intorno al capoluogo».Il sistema, dicono gli ingegneri, è privo di rischi. Il bus sarà alimentato da batterie ricaricabili collegate a un sofware capace di controllare i consumi. Qualora le batterie si scaricassero il bus tornerà alla base senza ostruire il traffico. Il volante, invece, sarà controllato da un Gps che rispetterà perfettamente le traiettorie precedentemente stabilite mentre il sistema di sicurezza sarà legato a uno scanner laser bidimensionale che potrà individuare qualunque irregolarità.
L’ingegnere Luca Guala, organizzatore della sperimentazione sarda del progetto, afferma: «Questi che entrano in servizio oggi sono i primi autobus completamente automatici che operano in un ambiente reale, dove ci sono i pedoni o le auto. In altre parti del mondo vengono utilizzati da tempo mezzi senza conducente, ma sempre all’interno di circuiti dedicati e protetti. Se c’è un ostacolo il mezzo rallenta all’istante. Sul lungomare di Torregrande, dove c’è tanta gente che va e viene, i bus viaggiano ad appena dodici chilometri orari, ma in un normale percorso cittadino sono in grado spostarsi alla velocità di quaranta all’ora».

Grande Fratello, Chicca Rocco e Giovanni Masiero: sketch divertenti per i novelli Sandra e Raimondo

Calciomercato Genoa: ceduto Matri con la formula del prestito secco