in ,

Orrore ad Amsterdam: testa mozzata trovata in un cassonetto

Sconvolgente ritrovamento ad Amsterdam: in un cassonetto della spazzatura collocato davanti al ristorante ‘Fayrouz Lounge’, sito in un quartiere a sud della città, è stata ritrovata la testa mozzata di un uomo, rivolta verso il locale, come per indirizzare un messaggio di avvertimento ai proprietari.

A dare la notizia, poco fa, il sito Blitz Quotidiano, secondo cui gli inquirenti sarebbero già riusciti ad identificare il soggetto. Si tratterebbe di Nabil Amzieb, 23enne il cui corpo carbonizzato è stato trovato ieri 8 marzo in un’auto Volkswagen Caddy. Shock dei passanti che hanno assistito al macabro ritrovamento, filmato da qualcuno e finito sul web.

Il terribile episodio non sarebbe un fatto isolato; stando a quanto riferito dalle autorità olandesi, infatti, dal 2012 anche altri giovani, molti dei quali con precedenti penali, in città sarebbero stati uccisi in modo barbaro e decapitati. Si ipotizza dunque che la sequela di omicidi possa essere legata ad una guerra tra bande rivali, e che il 23enne ucciso, come spiegano i quotidiani olandesi AD e Telegraaf, sarebbe stato un membro della mafia marocchina, trucidato perché in procinto di testimoniare contro un criminale di una banda rivale.

Polizia Amsterdam – Image credit: Shutterstock

Dorothea Wierer Coppa del Mondo Biathlon

Biathlon, Dorothea Wierer vince la Coppa del Mondo individuale

Michele e Maddalena

Un Posto al Sole anticipazioni 10-11 Marzo 2016: Silvia aiuta Andrea