in ,

Ortoressia: quando il “mangiare sano” diventa un’ossessione

Negli ultimi anni sono molte le persone che fanno dell’alimentazione sana una delle parti più importanti della propria vita cercando di mangiare sano, evitare cibi spazzatura e seguire uno stile di vita salutare. Questa ovviamente è una scelta sana ma esistono persone che portano questo stile di vita agli estremi, facendo diventare il mangiare sano ad una vera e propria ossessione, che porta a eliminare dalla propria dieta anche gruppi di alimenti fondamentali.

Questo tipo di disturbo viene chiamato “ortoressia” ed è classificato come Arfid, ovvero Disturbo evitante e restrittivo per l’alimentazione. Si tratta di un disturbo psicologico che, come anoressia e bulimia, si riversa sulle scelte alimentari. Come ha spiegato a CorriereTv il professor Stefano Erzegovesi, psichiatra e nutrizionista, responsabile del centro di Disturbi Alimentari dell’ospedale San Raffaele di Milano si tratta di “persone che hanno problemi a mettere insieme i pasti in una maniera corretta e salutare ma lo fanno sulla base di un concetto che non è legato al peso o all’alimentazione ma ad altri temi”.

Si tratta di una patologia che provoca molto stress e porterebbe le persone ad ammalarsi anche fisicamente. Le persone affette da ortoressia infatti fanno calcoli ossessivi su quello che mangiano o consumano solo alcuni cibi per paura che altri facciano male. L’ortoressia però arriva difficilmente all’attenzione del medico, soprattutto di uno specialista nel campo della psicologia ma la scelta migliore per cercare di curare questa patologia è farsi affiancare da un nutrizionista per rieducare le abitudini alimentari, di uno psichiatra e di uno psicologo.

Credit Foto: Alliance / Shutterstock

zenzero proprietà curcuma benefici

Zenzero, curcuma, miele e cannella: proprietà e benefici

The Vampire Diaries 7: auguri a Ian Somerhalder, ma i regali alle fan