in

OS X El Capitan supporta Windows 10 con la Fusion 8

Il nuovo software proposto da VMware cambierà un’era tecnologica in cui Apple si è sempre distinta: i prodotti dell’azienda di Cupertino, oltre ad essere noti per il design, il prezzo, la mela morsicata sul retro e le specifiche tecniche, sono conosciuti per essere unici nel loro genere. Ebbene, Fusion 8 rivoluzionerà il concetto di unicità riservato ad Apple.

VMware ha lanciato giovedì scorso Fusion 8, una versione aggiornata del tool per iMAC, pensata per gli utenti che vogliono un prodotto Apple, ma con uno dei più comuni sistemi operativi per notebook, ovvero Windows. Una fusione improbabile che, in realtà, garantisce il supporto agli ultimi upgrade: Windows 10 e OS X El Capitan. Fusion 8 verrà ottimizzato per i display da 4 e 5K, su iMac con 64GB di RAM e 8TB di memoria.

Il supporto grafico, al momento, è disponibile solo con DirectX 10 e OpenGL 3.3. Gli utenti che hanno uno degli ultimi MacBooks, però, possono godere della tecnologia Force Touch, caratteristica fondamentale del nuovo iPhone 7, atteso a breve. La versione base di Fusion 8, disponibile finora solo in America, costerà 80 dollari.

Image credit: Shutterstock

Corso Wordpress gratuito

Corso WordPress gratuito a Roma nel 2015: informazioni e scadenze

belen rodriguez stefano de martino

Belen Rodriguez e Stefano De Martino a Milano: respirare, ma ancora nessuna gravidanza