in

Ostia, incidente: bambino cinque anni schiacciato dal cancello

Ieri pomeriggio, lunedì 3 giugno 2019, a Ostia Antica è avvenuto un tragico incidente. Un bambino di soli cinque anni è rimasto schiacciato dal cancello di casa mentre si stava arrampicando. Al momento il bambino si trova ricoverato al “Gemelli” di Roma tra la vita e la morte.

ostia bambino cancello

Le dinamiche dell’incidente

Sembra un pomeriggio come un altro per il piccolo Matteo e la sua famiglia. Sole, voglia di star fuori e di giocare. Chi avrebbe potuto prevedere la tragedia? Matteo stava giocando con il cancello scorrevole, quando è rimasto schiacciato e ora è in fin di vita. La situazione non è ancora del tutto chiara. Tecnicamente il cancello era ancorato lungo le guide e non poteva cadere. Forse qualcosa ha ceduto perché Matteo si stava arrampicando sulla superficie. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri di Ostia un parente del bambino era rientrato a casa parcheggiando nel box, all’interno l’abitazione di famiglia. A quel punto il bambino potrebbe essere rimasto da solo, forse ha tentato lui di chiudere il cancello ed è rimasto schiacciato.

ostia bambino cancello

leggi anche: Traffico illecito di rifiuti, operazione Dda di Milano: arresti e sequestri

I soccorsi

Il primo a precipitarsi sul posto, tentando di soccorrere il piccolo poi trasportato al Gemelli, era stato un vicino di casa, spaventato per averlo visto privo di conoscenza. I soccorsi sono intervenuti poco dopo la chiamata dei genitori del piccolo. I vigili del fuoco ed il personale dell’autoambulanza dell’Ares 118 hanno alzato il cancello che lo aveva schiacciato liberandolo ma le sue condizioni sono apparse preoccupanti sin da subito. I carabinieri hanno sequestrato il manufatto metallico per fare le verifiche necessarie e stabilire anche eventuali responsabilità.

ostia bambino cancello

leggi anche: Aggredita e violentata in strada, poi la scoperta terribile: lo stupratore era il figlio 28enne

Le condizioni di Matteo

Il bambino è stato portato al Policlinico “Gemelli” e le sue condizioni sono ancora molto preoccupanti. «Le prossime ore saranno quelle decisive», affermano i medici che hanno in cura Matteo. Il piccolo ha subito un politrauma e un trauma cranico con ematoma cerebrale, ed è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva pediatrica.

Nel frattempo i militari continuano le indagini. Si indaga anche su chi abbia montato il cancello e se siano state rispettate le misure di sicurezza. Il cancello è stato sequestrato e sarà probabilmente disposta una perizia per capire come si sia sganciato. (foto di repertorio)

Tragedia a Turbigo: annega nel fiume Ticino per salvare la figlia 14enne e la nipote di 9 anni

Pieve Emanuele, incidente gravissimo: 20enne in fin di vita e traffico in tilt

Giochi online: quali sono i pro e i contro?