in ,

Padova: cliente acquista un vestito per 199 euro, ritrovato a 8 euro in un negozio cinese

Denunciato alla polizia municipale di Padova una di truffa accaduta ad una cliente di una nota boutique del centro. Allettata dai saldi la cliente ha acquistato un vestito al prezzo di 199 euro. Poco dopo l’ignara cliente ritrova lo stesso capo in un magazzino cinese all’ingrosso. La signora allora inizia una serie di ricerche per capire se davvero è stata truffata.

saldi estate denunciata una truffa a Padova

Attraverso il numero di partita iva e indirizzo scritti sull’etichetta del vestito acquistato in boutique, la signora scopre che i due capi vengono dallo stesso deposito che distribuisce prodotti made in Cina. Lo ammette il titolare cinese del deposito, confermando che “I vestiti con le mongolfiere (come quello comprato dalla signora ndr) sono andati a ruba“. Lo stesso modello, con una fantasia diversa appartiene ad un blocco di cinque abiti messi in vendita a 40 euro, 8 euro ciascuno perciò.

La cliente ha raccontato di essersi insospettita per la mancanza di un qualsiasi marchio, mentre si trovava cucito sul vestito solo una piccola etichetta all’interno. La signora, quindi, ha chiesto l’intervento della polizia municipale e della Federconsumatori, denunciando l’accaduto. La titolare della boutique, sorpresa, ha dichiarato: “Quel vestito l’ho comprato personalmente a Parigi, alla fiera d’abbigliamento ‘Tranoi’. E le fatture lo dimostrano”.

iraq donne rapite

Iraq, ultime Notizie: rapite centinaia di donne, potrebbero diventare schiave

Lando Buzzanca ammette il tentato suicidio dopo un anno: “Lite sul set e nostalgia per la moglie”