in ,

Padova, imprenditore ucciso con un colpo alla testa: arrestato il figlio sedicenne

Risolto il giallo di Padova. Enrico Boggian, imprenditore 52enne, è stato ucciso dal figlio di 16 anni, come riporta il Mattino di Padova. L’uomo è stato trovato morto con un colpo di pistola alla testa venerdì nel primo pomeriggio, nella villetta dove viveva con la moglie e i due figli, uno di 16 anni e la sorellina di 13. A dare l’allarme è stato proprio il figlio, le cui urla di disperazione si sono sentite in tutto il vicinato. I carabinieri, allertati, sono arrivati subito sul posto. Dell’arma del delitto, una pistola di piccolo calibro, nessuna traccia. Sul tavolo della stanza un Rolex da 8 mila euro.

—> TUTTO SUL MONDO DELLE NEWS

Subito dopo aver dato l’allarme, il ragazzo ha avuto un malore ed è stato portato sotto choc all’ospedale. Dopo le dimissioni nel pomeriggio di venerdì è stato portato nella caserma dei carabinieri di Padova dove è stato sottoposto a un lungo interrogatorio finché nella tarda mattinata di ieri, sabato 25 marzo 2017, è stato emesso nei suoi confronti un provvedimento di arresto per omicidio: tutte le prove raccolte hanno indicato l’adolescente come il principale indiziato.

Qual è la versione dei fatti del ragazzo di sedici anni?  Il figlio ha raccontato di essere entrato nell’abitazione e di essersi insospettito per il singolare silenzio che regnava nell’abitazione. È quindi sceso nella taverna dove ha trovato il padre sul divano in una pozza di sangue. Sulla tavola apparecchiata il Rolex. Ha quindi iniziato a urlare ed è arrivata la vicina che ha provveduto a chiamare i soccorsi e le forze dell’ordine. Per la vittima è stato vano ogni tentativo di rianimazione.

TERREMOTO OGGI MAR IONIO

Terremoto Centro-Sud: scossa magnitudo 3.4 vicino Foggia

Dati Auditel 25 marzo 2017: ascolti tv Amici 16 vs Ballando con le Stelle 2017, ecco chi ha vinto